Francia, scampato pericolo per i mercati

mondo mappa
Di Didier Saint-Georges Membro del Comitato Investimenti Managing director Carmignac Poiché le elezioni francesi non hanno inferto il colpo di grazia alla costruzione europea, i mercati finanziari dovrebbero restare esuberanti ancora per qualche tempo. Infatti, alle liquidità tuttora abbondanti (oltre 1000 miliardi di dollari di quantitative easing immessi globalmente sul mercato da inizio anno)...

Italy2Invest: Milano, Torino e Genova le città più attrattive dello stivale

cibo_italiano food
a cura di Nomisma In uno scenario radicalmente mutato dalla crisi e oggi in continua e rapida trasformazione, un fattore di primaria importanza per città e territori è rappresentato dall’attrattività: la capacità di creare e mantenere elevati livelli di performance in ambiti sensibili è un prerequisito imprescindibile per attrarre investitori che, troppo spesso, ancora oggi tendono a privilegiare...

Industria 4.0: in Italia cresce del 25% e vale 1,7 miliardi di euro

portafoglio-ultratech
a cura di Politecnico di Milano Il mercato dei progetti di Industria 4.0 (tra soluzioni IT, componenti tecnologiche abilitanti su asset produttivi tradizionali e servizi collegati) in Italia nel 2016 vale circa 1,7 miliardi di euro, di cui l’84% realizzato verso imprese italiane e il resto come export, a cui va aggiunto un indotto di circa 300 milioni di euro in progetti “tradizionali” di innovazione...

Banche venete, buona opportunità per il settore europeo

bank banca
a cura di Marzotto Sim La lunga vicenda relativa alla risoluzione delle crisi finanziarie di veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza ha accompagnato gli investitori durante tutto il primo semestre. Si è passati attraverso molte ipotesi, bail in, ricapitalizzazione precauzionale, autorizzazioni europee e confronti internazionali volti ad interpretare laneo legge di risoluzione delle crisi bancarie. Quando...

Titoli di Stato Usa, americani preoccupati per i rendimenti

bond obbligazione treasury
a cura di Pierre Olivier Beffy, Chief Economist di Exane BNP Paribas La scorsa settimana ho incontrato diversi investitori in Canada e sulla West Coast. C’è una discreta preoccupazione sulla Cina e un vasto consenso sulla crescita sincronizzata negli Stati Uniti, in Europa e in Asia. Gli investitori americani sono in media ottimisti sui mercati emergenti e hanno anche cominciato a monitorare il...

Salvataggio Banche Venete, risposta positiva del mercato. Per ora

Di Alberto Biolzi, Responsabile Direzione Wealth Management di Cassa Lombarda Questa settimana saranno pubblicati i dati di inflazione in Eurozona che dovrebbero confermare uno scenario di pressioni disinflazionistiche, rafforzando così l’idea di una Bce ancora accomodante. Questo dovrebbe supportare i bond governativi di Eurozona, a fronte di un’offerta stimata in linea con la media settimanale...

Svizzera, Bilancia commerciale positiva

gnomi svizzera
Il surplus commerciale della Svizzera ha raggiunto gli 11 miliardi di franchi durante il primo trimestre di quest’anno. Si tratta di un importo in crescita di 3,1 miliardi su base annua grazie, soprattutto secondo quanto riportato dalla Banca Nazionale Svizzera (Bns), agli introiti in aumento negli scambi di merci con l’estero. Un anno fa le transazioni correnti della Svizzera avevano offerto un’eccedenza...

Macro Usa, in attesa dei dati sui beni durevoli e della terza stima del Pil

Macro-USA
A cura di Wings Partners Sim Si è chiusa venerdì una settimana piuttosto scarna sotto il profilo dei dati macro, con unici elementi di attenzione rappresentati dagli indici PMI Flash Europei (al di sopra delle attese quelli relativi al settore manifatturiero ma deludenti quelli legati ai servizi ) e dati americani sempre in chiaro scuro, con la risultanze al di sotto delle aspettative dell’indice...

Tapering Bce? Attenti alle mosse non convenzionali di Draghi

germania bce
A cura di Rosa Fenwick, Portfolio manager di BMO Global AM L’Europa ha sofferto diversi scossoni negli ultimi anni tra turbolenza di mercato, Stati membri sull’orlo del fallimento e un settore bancario sotto capitalizzato; da qui, i timori di deflazione e crescita negativa. Per affrontarli e stimolare la crescita, dunque, la Bce ha intrapreso un percorso ultra espansivo di politica monetaria,...

Reddito e robot: l’economia del troppo divertimento

robot
A cura di Eric Lonergan, gestore del team Multi-Asset di M&G Investments I sovvertimenti dell’ideologia politica visti ultimamente in tutto il mondo si sono verificati sullo sfondo di tensioni sempre più aspre sui livelli di retribuzione e di timori legati all’insicurezza lavorativa nella scia della globalizzazione e, più di recente, dei progressi tecnologici. Questi aspetti sono alla base...

Che cosa rimane dei “reflation trades”?

dollaro trump
A cura di Guglielmo Manetti, Vice Direttore Generale di Intermonte Advisory e Gestione Analizziamo i cosiddetti “reflation trades” 7 mesi dopo l’elezione di Trump Le elezioni di Trump avevano innescato una fase rialzista delle attese di inflazione nel mondo, trascinando al rialzo i mercati e innescando una fase di switch importante da bond a azioni. Il movimento dei mercati è stato accompagnato...

Giappone, la riscoperta degli “animal spirit” keynesiani

giapponesizzazione
A cura di Jesper Koll, Head of WisdomTree in Japan La nostra idea di crescita per il Giappone si basa su un incremento della domanda domestica che arriva dall’interno, con il settore privato che riveste un ruolo di primo piano. La demografia è tra i fattori chiave: per le famiglie, la mancanza strutturale di forza lavoro comporterà un aumento dei redditi e migliorerà la sicurezza di un posto di...

Mercati lontani dal 2008, ma occhio alle sorprese

s&p500
A cura di Mark Phelps, Cio del Concentrated Global Growth Portfolio di Alliance Bernstein I mercati corrono e lo spettro di una nuova caduta in stile 2008 fa paura, ma dagli errori si impara e sembra che, stavolta, ci siano solide barriere a sbarrare la strada verso una nuova crisi. I pareri a riguardo sono quanto mai contrastanti. Recentemente, infatti, Paul Singer e Bill Gross hanno dichiarato di...

Export italiano in accelerazione: +4% nei prossimi quattro anni la stima di Sace

export
È un futuro in accelerazione, tra ripresa e profondi cambiamenti, quello che attende l’export italiano nei prossimi quattro anni. Questo il quadro delineato da “Export Unchained. Dove la crescita attende il Made in Italy”, l’ultimo Rapporto annuale sull’export di Sace (gruppo CDP), presentato ieri a Milano. Lo studio include le previsioni 2017-2020 sull’andamento delle esportazioni italiane...

Proteggersi dal protezionismo

mondo soldi
A cura di Koon Chow, Emerging Markets Macro and FX strategist di Union Bancaire Privée L’aumento del rischio del protezionismo in materia di commercio globale di capitali e di lavoro è un tema d’investimento importante. Il protezionismo colpisce sia i mercati emergenti sia quelli sviluppati. Alcuni paesi hanno trovato diversi percorsi per affrontare l’aumento del protezionismo globale. Ciò...