Zinco in deficit di offerta. Gli Etc per sfruttare i rialzi a Piazza Affari

zinco
Secondo la società di ricerca cinese Antaike sono iniziate delle ispezioni ambientali nella provincia di Sichuan, in Cina, che hanno causato il fermo delle attività per un mese di circa il 60% delle miniere locali di zinco e piombo. Il risultato potrebbe essere una scarsità di queste commodity per il prossimo mese di settembre. Soprattutto tenendo conto che, dal punto di vista della domanda, secondo...

L’alluminio corre in scia alle vendite di auto in Cina. Gli Etc a Piazza Affari

Auto Alluminio
Le vendite di automobili in Cina nel mese di luglio hanno registrato un incremento del 6,2% rispetto allo stesso periodo del 2016 per un totale di 1,97 mln di veicoli. Il dato conferma che il più grande mercato automobilistico al mondo sta recuperando terreno dai cali accusatu ad aprile e maggio. Uno dei modi per sfruttare questa condizione è puntare sui metalli indistriali. E quello che nelle ultime...

L’oro prosegue nella corsa. Prossimo obiettivo a 1.295 dollari per oncia

Oro
L’oro haconfermato il superamento della resistenza statica in area 1.270 dollari per oncia e prosegue nell’uptrend iniziato la seconda settimana dello scorso luglio. Al momento i corsi stanno testando la resistenza a quota 1.280, sempre statica ma di medio termine, oltre la quale i corsi avrebbero la strada spianata per un ulteriore allungo (previa una probabile brevissima fase laterale di...

Rame, probabile un nuovo allungo. Come muoversi a Piazza Affari

rame
Seduta all’insegna dei rialzi per il comparto dei metalli non ferrosi, nonostante il cambio euro/dollaro abbia parzialmente stornato al ribasso dopo la lettura positiva del dato inerente al mercato del lavoro Usa. In particolare, il future sul rame scambiato sul listino di Londra continua a muoversi in una zona compresa tra i 6.400 e i 6.300 dollari per tonnellata, rinviando così le attese per...

Nickel sui massimi, come sfruttare i movimenti con gli Etc a Piazza Affari

nickel
Nuovi spunti rialzisti per le quotazioni del nickel, con i corsi che segnano un nuovo top di periodo andando a testare l’area a ridosso dei 10.400 dollari per tonnellata, ovvero i massimi dell’aprile scorso. Il riconoscimento di questo livello di resistenza, accompagnato da una situazione di ipercomprato degli indicatori di momentum ha favorito una serie di prese di beneficio confermando...

L’oro continua a brillare in un canale rialzista in scia al dollaro

Oro
L’oro allunga nuovamente il passo in scia al continuo indebolimento del dollaro. Dopo aver confermato il superamento in area 1.260 dollari per oncia, il prezzo spot del metallo è salito fino in prossimità di quota 1.270 proseguendo così nel movimento all’interno del canale ascendente iniziato la seconda settimana di luglio. Operativamente l’oro ha buone chance tecniche per proseguire...

Rame e alluminio, cala l’import in Cina

metalli
Pechino ha pubblicato i dati inerenti alle importazioni e alle esportazioni per il mese di giugno dei principali metalli non ferrosi. Nel dettaglio, le importazioni di rame raffinato hanno segnato una contrazione pari all’11,07% su base annua per un totale pari a 271.444 tonnellate entrate dai confini cinesi. Anche le importazioni di alluminio hanno riportato una contrazione pari al 30% e per un...

Rame in deficit di offerta. Gli Etc a Piazza Affari

Rame
In base alle ultimi rilevazioni dell’International Copper Study Group, il rame ha registrato a livello mondiale un deficit produttivo di 53.000 tonnellate nel mese di aprile contro un deficit di 18.000 tonnellate registrato nel mese precedente. In aggiunta, negli ultimi giorni, il sindacato dei lavoratori e il management della cilena Antofagasta, tra i leader a livello globale nella produzione...

Solido sostegno per l’oro nel secondo semestre

Oro
A cura di Joe Foster, Gold Strategist di VanEck A dispetto di una correlazione tipicamente inversa, a giugno i prezzi dell’oro e il corso del dollaro statunitense sono scesi in contemporanea. “L’oro è stato interessato da forti pressioni di vendita che hanno destato sospetti di una manipolazione del mercato”, sostiene Joe Foster, gestore di portafoglio e strategist del Gold...

Petrodollar under Attack

Oil Prices petrolio dollaro
A cura di Walter Snyder, Swiss Financial Consulting It is ironic that the fate of the US dollar depends on whether Saudi Arabia will continue to insist on accepting only US dollars for oil. The Free Thought Project had a good article by Jay Syrmopoulos on this subject on 16th July 2017, Russia and China Declare All Out War on US Petrodollar — Prepare for Exclusive Trade in Gold, which was picked...

Metalli industriali in deficit di produzione ad eccezione dell’alluminio

metalli
L’ultimo sondaggio effettuato da Reuters conferma un’aspettativa per quest’anno di deficit produttivo per i metalli industriali non ferrosi, tranne che per l’alluminio. Tuttavia, tali attese molto probabilmente, sono state già scontate dal mercato con il movimento rialzista registrato nella prima metà del 2017. Nel dettaglio, il sondaggio riporta un deficit produttivo per il rame pari...

Oro sotto scacco dei banchieri centrali

Oro
A cura di Nevine Pollini, Senior Analyst Commodities di Union Bancaire Privée La performance dell’oro ha recentemente sofferto per l’apprezzamento del dollaro e per i tassi dei titoli di stato statunitensi in rialzo, così come per il continuo miglioramento delle condizioni del mercato azionario globale e per i recenti dati economici statunitensi più forti che hanno portato gli investitori a...

Alluminio, aumenta la produzione cinese. Prezzi al test della resistenza

alluminio
In Cina la produzione di alluminio relativa al mese di giugno ha registrato una crescita del 7,4% su base annua per un totale pari a 2,93 mln di tonnellate superando il record segnato lo scorso dicembre di 2,89 mln di tonnellate. Un dato in scia alla crescita del prodotto interno lordo riportata da Pechino per il periodo marzo-giugno, pari al 6,9%, contro un’aspettativa del 6,8% che rafforza le aspettative...

Dall’azionario al petrolio: cosa aspettarsi nei prossimi mesi

outlook
A cura di Azad Zangana, Senior European Economist and Strategist, Schroders Il 2017 è stato finora un anno interessante per gli investitori. Incoraggiati dal rally degli asset rischiosi alla fine del 2016 scatenato alla vittoria di Donald Trump, gli investitori hanno iniziato l’anno confidando nel fatto che il “Trump reflation rally” sarebbe continuato. Col tempo, però, la fiducia nella capacità...

Cina e materie prime le maggiori incognite per il mercato del credito

commodity
A cura di Sander Bus e Victor Verberk – Co responsabili del team sul credito di Robeco La compiacenza e gli elevati prezzi dei mercati ci preoccupano, ma siamo consapevoli del fatto che la situazione potrebbe durare a lungo. I rischi più inaspettati potrebbero giungere dalla Cina e dalla debolezza delle materie prime. Gli squilibri globali sono molteplici (l’azione perturbatrice delle banche...