Petrolio, mercato verso bilanciamento nella seconda metà del 2017

petrolio
A cura di Erasmo Rodriguez, Energy and utilities equity analyst, Union Bancaire Privée Il Brent fatica a muoversi oltre i 57 dollari al barile dal suo rally dello scorso novembre, quando è aumentato di 10,10 dollari a barile. Il mercato si è fatto “piatto come un pancake” come ha detto il cfo di BP, Brian Gilvary. Le scorte commerciali nei paesi Ocse sono ancora 280 milioni di barili al di...

Argento in crescita da nove settimane consecutive

commodity
A cura di Ole Hansen, Head of Commodity Strategy di Saxo Bank Il Bloomberg Commodity Index (BCOM) è sceso anche la scorsa settimana, a causa delle perdite in tutti i settori fatta eccezione dei metalli preziosi. Questi infatti continuano a registrare ottime performance, con l’argento che cresce da nove  settimane consecutive. I rischi politici in Europa in vista delle prossime elezioni in Olanda,...

Zinco, lo sciopero in Canada non fa per ora uscire i corsi dal trading range

zinco
I lavoratori dell’impianto di Noranda, attivo nella produzione di zinco in Canada nella regione del Quebec, sono entrati nel tredicesimo giorno di sciopero e nessuna negoziazione tra i lavoratori e il management della compagnia è in programma per i prossimi giorni. Tuttavia, al London Metal Exchange, prosegue la fase laterale delle quotazioni del future poco al di sopra dei 2.800 dollari per...

Rame, offerta e scorte in calo. Il quadro tecnico e gli Etc a Piazza Affari

rame
Secondo gli ultimi dati comunicati dall’International Copper Study Group, il mercato globale del rame ha riportato un deficit di offerta di 9.000 tonnellate nel mese di novembre 2016, contro un surplus di 49.000 tonnellate riportato nel mese precedete. Ieri è poi stato registrato un sostanziale aumento di rame prenotato per il ritiro con 120.600 tonnellate prenotate solo nella sessione di ieri e...

Materie prime, stiamo assistendo a una nuova fase rialzista?

commodity
Di David Donora, responsabile materie prime di Columbia Threadneedle Investments Nel 2016, il ciclo ribassista delle materie prime è giunto a conclusione. La fine è sopraggiunta nel mese di gennaio quando il greggio è sceso sotto quota 30 dollari al barile e un certo numero di società produttrici di commodity nel settore dell’energia e dei metalli si sono trovate a dover lottare per sopravvivere,...

Foster (VanEck): “Il prezzo dell’oro beneficia del cedimento della fiducia”

Oro
A cura di Joseph Foster, Gold Stategist e Portfolio Manager di VanEck Una nuova ossessione si affaccia sui mercati Dalla crisi finanziaria del 2008-2009, i mercati sono ormai ossessionati da ogni singola mossa e dichiarazione o omissione della banca centrale statunitense, Federal Reserve (Fed). A gennaio la Fed è apparsa relativamente tranquilla e non ha dato segnali di volere aumentare i tassi a...

Rame, crescono offerta e scorte. I target tecnici e gli Etc short a Milano

rame
Il rame torna al di sotto della soglia tecnica e psicologica dei 6.000 dollari per tonnellata. “Colpa” di due notizie: la big mineraria brasiliana Vale ha registrato una produzione record del metallo nel 2016 a 445.500 tonnellate (+7,6% su base annua) e le scorte depositate nei magazzini cinesi hanno segnato un aumento settimanale del 6,5% per un totale di 295.730 tonnellate. Dal punto...

Trump fa oscillare l’oro

oro monete
A cura di Ole Hansen, Head of Commodity Strategy di Saxo Bank Il settore delle materie prime si apprestava a chiudere la migliore settimana dallo scorso luglio. Il rendimento dall’inizio dell’anno, pari all’1,6%, è stato trainato in positivo dall’andamento dei metalli, sia industriali che preziosi, e in negativo dalle perdite del settore energetico. I sei principali futures dell’energia,...

Nickel sugli scudi in scia alle nuove normative nelle miniere filippine

nickel
Il nickel continua la corsa iniziata a fine gennaio in scia alle pressioni sul lato dell’offerta dopo l’annuncio da parte del Governo delle Filippine dell’ordine di chiudere oltre la metà delle miniere operanti sul territorio a causa dell’imposizione di standard ecologici più severi (anche di quelli applicati in altri grandi paesi produttori quali l’Australia e il Canada). Dal punto...

Petrolio, rame e cotone sugli scudi. Ma attenzione alle politiche monetarie

commodity
A cura di Wings Partners Sim Se sul fronte politico le dimissioni del consigliere alla sicurezza nazionale Usa (accusato dal Dipartimento di Giustizia di essere ricattabile dai russi) procurano una nuova battuta di arresto nel calendario del neo presidente Trump, in Asia la rilevazione di un nuovo picco nei prezzi alla produzione in Cina (+6,9% in gennaio malgrado prezzi al consumo ancora contenuti...

L’oro sale sulle voci di ribasso del dollaro Usa

oro monete
A cura di Ole Hansen, Head of Commodity Strategy di Saxo Bank Il settore delle materie prime continua ad essere protagonista di un crescente divario tra una forte domanda di investimenti e una performance sottotono dei prezzi. Il Bloomberg Commodity Index è rimasto pressoché invariato quest’anno. Nello stesso periodo, le posizioni net-long delle 22 materie prime principali hanno toccato livelli...

Rame oltre i 6.000 dollari in scia all’indebolimento del biglietto verde

copper rame
Seduta all’insegna dei rialzi per il comparto dei metalli non ferrosi con la maggior parte dei metalli che nella sessione di ieri ha violato al rialzo i livelli di resistenza che fino ad oggi avevano messo un tetto alle quotazioni. Nel dettaglio, come fanno notare gli analisti di Wings Partnes Sim, il rame, è riuscito a superare la soglia psicologica dei 6.000 per tonnellata. “Tuttavia...

Materie prime, l’outlook di Etf Securities per il 2017

commodity
A cura di Nitesh Shah, Commodity Strategist di Etf Securities Le valutazioni delle singole commodity rifletteranno i rispettivi fondamentali nel 2017. Le pressioni a breve termine su oro e argento sono destinate a scemare, dato che l’inflazio ne aumenta più rapidamente dei tassi d’interesse. Nel primo semestre il petrolio evidenzierà un andamento laterale finché non emergeranno segnali visibili...

Petrolio, verso la normalizzazione nella seconda metà del 2017

petrolio
A cura di Erasmo Rodriguez, Energy and utilities equity analyst di Ubp Dall’accordo dell’OPEC raggiunto a novembre, i mercati petroliferi si stanno dirigendo verso nuovi massimi. L’OPEC ha accettato di tagliare la propria produzione di 1,2 milioni di barili al giorno rispetto ai livelli di ottobre passando a 32,7 milioni di barili al giorno per sei mesi a partire da gennaio. I produttori non...

Petrolio Wti in trading range

Oil Prices petrolio dollaro
Inizio settimana in calo per le quotazioni del petrolio Wti. “Colpa” delle prospettive di un aumento della produzione Usa di greggio che gravano sul mercato. In particolare, in base agli ultimi dati pubblicati da Baker Hughes, nel corso della scorsa settimana, il numero di trivelle statunitensi sarebbe aumentato di 29 unità, per un totale di 551, segnando il livello più alto dal novembre...