Eurozona, economia più solida ma per l’inflazione ci vuole ancora pazienza

europa, mondo
A cura di Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM Nello scorso trimestre la crescita del PIL è stata solida, in linea con le aspettative e con gli indicatori principali. Gli ultimi dati mostrano che rispetto a sei o sette anni fa, la crescita all’interno della zona euro è progressivamente più bilanciata fra i paesi e più omogenea tra settori. Nel dettaglio, un forte contributo è venuto dalla...

Ripresa delle banche e crescita del Fintech offrono nuove opportunità d’investimento

portafoglio-ultratech
A cura di Davide Marchesin, gestore del team azionario non direzionale di GAM Il nostro approccio si basa sul momentum degli utili, con una view ottimistica su quei titoli che crediamo abbiano il potenziale di sorprendere positivamente, posizionamento che ha storicamente dimostrato il potenziale di generare alfa in tutte le condizioni di mercato. L’esposizione lorda è in questo momento prossima...

Etf sostenibili, cresce l’offerta

sustainability
A cura di Morningstar Nel 2017, sono stati lanciati sul mercato europeo 15 Etf (Exchange traded fund) sostenibili, di cui 11 azionari e quattro obbligazionari. In totale, oggi ce ne sono 49 (erano 37 a fine 2016, ma tre sono stati liquidati). A dirlo è un report dal titolo European Sustainable ETF Roundup 2017, curato da Kenneth Lamont, analista di Morningstar specializzato sulle strategie indicizzate....

Tassi Usa, per ora il mercato sconta tre rialzi

rialzo tassi
A cura di Credit Agricole Indosuez La congiuntura americana si conferma vigorosa, con una crescita per il Q4 2017 che dovrebbe attestarsi al 3% ed un tasso di disoccupazione al 4.1%. La politica monetaria della FED dovrebbe continuare nel cammino intrapreso di graduale incremento dei tassi di interesse: per il 2018 ci si attendono tre incrementi, di 25 punti base ciascuno, dei quali il primo dovrebbe...

Schema tattico per il 2018

asset allocation
A cura di Mihir Worah, Cio delle strategie di Rendimento Reale e dell’Asset Allocation, e Geraldine Sundstrom, managing director e portfolio manager di PIMCO I mercati hanno inaugurato il 2018 con il vento in poppa: rendimenti azionari a doppia cifra, una dinamica robusta e l’aspettativa secondo cui la crescita globale sincronizzata e la ripresa degli utili societari continueranno anche nel...

Investimenti in energia eolica per 100 mld $ l’anno fino al 2025

energia
A cura di Frost & Sullivan Secondo una recente analisi di Frost & Sullivan, The Global Wind Power Market, Forecast to 2025, il mercato eolico globale ha registrato una crescita straordinaria evidenziando un incremento di più della metà della capacità di energia eolica mondiale negli ultimi cinque anni. Il mercato eolico globale, onshore e offshore, è sostenuto da varie iniziative governative...

Il caso Carillion: quando niente è come sembra

minibond
A cura di Vladimir Jovkovic, M&G Investments Nella Relazione annuale del 2016 intitolata “Making tomorrow a better place” (rendere il domani un luogo migliore), Carillion dichiarava di “avere una buona piattaforma da cui sviluppare l’attività nel 2017”. Meno di dieci mesi dopo la pubblicazione, Carillion è finita in liquidazione coatta, saltando l’amministrazione controllata e la...

Il rimbalzo delle azioni Usa

dividendi azioni
A cura di Larry V Adam, CIO and Chief Investment Strategist – WM Americas, Deutsche Am Le ultime tre settimane hanno portato in evidenza due dei nostri Dieci Temi per il 2018. Nel nostro tema “Uomo avvisato..” indicavamo come la scarsa volatilità a cui il mercato aveva assistito nel 2017 fosse un’anomalia e come gli investitori dovessero prepararsi a più oscillazioni nei mercati, in particolare...

I Buy di oggi da Campari a Fila

buy
Per gli analisti di Banca Akros vale un buy Fiat Chrysler Automobiles (Fca) con target price di 25 euro in scia all’indiscrezione stampa che la divisione “robotica” di Comau possa entrare a far parte del portafoglio di Magneti Marelli (che sarà separato dal gruppo) mentre le divisioni “assemblaggio” e “powertrain” resteranno in capo a Fca. Giudizio buy inoltre...

Gli emergenti hanno paura della banche

banca banche bank
A cura di Marco Caprotti, Morningstar La questione viene dibattuta da quando sono nati gli investimenti nei mercati emergenti: le banche di queste zone sono asset sicuri o possono mettere a rischio la stabilità di un portafoglio? La domanda non è di poco conto, considerato che il settore bancario è il secondo più pesante (per capitalizzazione di mercato) dietro alla tecnologia e contribuisce non...

La correzione in Borsa offre buone opportunità di investimento

azioni stock
“Le ultime settimane sono state impegnative per i mercati finanziari, con il flash crash che ha portato timori e incertezze. Le correzioni del mercato hanno però portato nuove e interessanti opportunità di ingresso, in particolare nei mercati azionari statunitensi, europei e asiatici”. È l’analisi di Thomas Herbert, portfolio manager di Ethenea. Il 2018 presenta tutta una serie di incertezze:...

Smi proiettato verso 8.900

smi
Candela bianca per il future sullo Smi di marzo 2018 che prova a tornare verso 8.900 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 8.830 e un minimo a 8.804, il derivato è tornato fino a 8.888 punti chiudendo a quota 8.887 punti. Restano il gap tra 8.984 e 8.908 punti e tra 9.059 e 9.121 punti. Intanto lo Stocastico è ben sopra la trigger e in ipercomprato, mentre la media mobile a 21 passa ora a 9.045 punti...

EuroStoxx50 torna sopra quota 3.400

eurostoxx-50
Discreta volatilità e candela bianca per il future sull’EuroStoxx 50 scadenza marzo 2018 che torna sopra area 3.400 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 3.405 e un minimo a 3.394 il derivato è tornato fino a 3.436, attestandosi alle 19 a 3.432 punti.  Nel frattempo lo Stocastico è sopra la propria trigger line e oltre la zona di ipercomprato, mentre la media mobile a 21 sedute si posiziona...

Il Dax rimette nel mirino la soglia di 12.500 punti

dax logo
Il future sul Dax scadenza marzo disegna una candela bianca e si riporta a ridosso di area 12.500 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 12.503 e un minimo a 12.329, il derivato è tornato fino a 12.503, attestandosi alle 19 a 12.489 punti. Nel frattempo la media mobile a 21 sedute passa ora a 12.741 punti, mentre lo Stocastico è ora sopra la propria trigger line e in ipercomprato. Il recupero di area...

Enel prova a riaccendere la luce

analisi tecnica telegramma
Non è stato un inizio d’anno entusiasmante quello di Enel. Il colosso dell’elettricità italiano infatti, dopo il massimo 2017 raggiunto l’8 dicembre a 5,58 euro, ha avvitato una profonda correzione. Un calo cumulato del 17% dovuto non tanto ai fondamentali della società, quanto ad una congiuntura avversa alle utilities. Per le utilities che hanno indebitamento molto alto l’aumento del rendimento...