Il Portafoglio Italia inizia il 2017 in forte rialzo

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

portafoglio italia

Inizia decisamente bene l’anno il nuovo Portafoglio Italia 2017! Il rialzo del Ftse Mib (+2,39%) è di buon auspicio per l’intera Borsa Italiana, ma il nostro Portafoglio, costruito sulle metodologie del gestore statunitense Michael O’Higgins (qui), sta facendo decisamente meglio. Il forte rialzo di Banco Bpm ha infatti portato a un +26,53% il Portafoglio PPP (che contiene solo un titolo, Banco Bpm appunto), ma in forte crescita risultano anche gli altri due panieri: il Portafoglio dei “5 Dogs” segna +7,9%, quello dei “10 Dogs+5,4 per cento. Qui tutti i risultati in dettaglio.

Qui il link al portafoglio completo. Che ha subito profondi cambiamenti rispetto al 2016. Ci hanno infatti abbandonato i best performer StM (+75%) e Tenaris (+59%), e, dopo anni di onorate performance, anche Terna, che già nel 2016 aveva segnato un -3,6 per cento. Il Portafoglio Italia 2017 è quindi un portafoglio molto sbilanciato sui comparti bancario e assicurativo: gli unici titoli non appartenenti al settore finanziario sono infatti Eni e Snam. Gli altri otto si dividono tra banche (Intesa SanPaolo, FinecoBank e il nuovo gruppo Banco Bpm), assicurativi (Generali, Unipol, Unipolsai) e di asset management (Azimut e Poste).

Share this post: