L’Iva aumenta, quali gli effetti su mutui e prezzi immobiliari?

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

iva

Nonostante le rassicurazioni del Governo, le aliquote Iva ordinaria ed intermedia aumenteranno nel 2018, e questo avrà inevitabili ricadute sulle spese delle famiglie, non ultime quelle per l’acquisto di una casa. Mutui.it e Facile.it hanno deciso di fare chiarezza e analizzare gli scenari possibili.

Innanzitutto va spiegato che l’Iva aumenterà per effetto delle cosiddette “clausole di salvaguardia” volute dal Governo. Tali clausole scattano automaticamente nel momento in cui il bilancio dello Stato non incontra le previsioni. Sia detto per inciso che il motivo che ha attivato le clausole è che il gettito ottenuto sia dalla stessa Iva che dalla lotta all’evasione fiscale non è stato sufficiente a finanziare le manovre fiscali del Governo (bonus e simili). Un nuovo aumento dell’Iva  potrebbe però significare un ulteriore disincentivo ai  consumi (e quindi al versamento regolare dell’Iva) e un sempre maggiore incentivo all’evasione fiscale finalizzata ad aggirare un’imposta che sta raggiungendo livelli decisamente troppo alti. Data la scarsa utilità del provvedimento in questo senso, un ripensamento è fortemente auspicabile.

Nel frattempo, comunque, la “manovrina” 2017 ha decretato che l’Iva ordinaria aumenti nel 2018 dal 22% attuale al 25% il prossimo anno (per poi passare al 25,4% nel 2019, al 24,9% nel 2020 e nuovamente al 25% nel 2021, salvo nuove emergenze di bilancio). L’aliquota agevolata, attualmente al 10%, passerà invece all’11,5% nel 2018, al 12% nel 2019 e al 13% nel 2020.

Quali saranno gli effetti su mutui e acquisti immobiliari? Va detto che sulla rata del mutuo tutto questo non dovrebbe avere riflessi, dal momento che non si tratta di una spesa soggetta ad Iva ma ad imposte sostitutive. Gli effetti però si vedranno sui prezzi delle case, che probabilmente aumenteranno (e non certo per un salutare aumento della domanda, ma solo per ragioni fiscali), come anche quelli per ristrutturazioni, acquisto di mobili e materiali, parcelle di notai e altri professionisti.

continua a leggere su www.mutui.it

Share this post: