Lo Smi supera il primo target e si posiziona sopra quota 9.000

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

smi

Il future sullo Smi di settembre conla candela bianca di venerdì si riporta sopra quota 9.000 punti. Restano sempre indietro, poi, gli altri gap up tra 8.506 e 8.583 punti e tra 8.647 e 8.654 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.007 e un minimo a 8.980, il derivato è tornato fino a 9.027 punti chiudendo a 9.017 punti. Il recupero di 9.000 ha così fatto scatatre i long e portato a superare il primo obiettivo a 9.020 punti. Intanto lo Stocastico resta sopra la trigger ed entra in zona di ipercomprato, mentre la media mobile a 21 passa ora a 8.971 punti e lavora da supporto.

Dal punto di vista operativo la tenuta di 9.000 punti sarebbe un segnale per il derivato che avrebbe spazio di recupero in direzione di 9.020, 9.040, 9.055, 9.070 e 9.085; poi 9.100, 9.120, 9.135 e 9.150 punti; infine a 9.165, 9.180 e 9.200 punti. Per contro, con la violazione di 8.970, lo Smi avrebbe primi supporti a 8.950, 8.935, 8.920 e 8.900; quindi a 8.880,8.860, 8.845, 8.830, 8.815 e 8.800 punti.   M.M.

Swi20Sep17Daily

Share this post: