Portafoglio Italia, il PPP segna +12,71% da inizio anno

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

portafoglio italia

Prosegue l’uptrend del Ftse Mib in questo primo mese del nuovo anno, ma anche il nuovo Portafoglio Italia 2018, costruito con le metodologie di Michael O’Higgins, tiene il passo. Pur in un contesto rialzista in cui i titoli ad alto dividendo sono meno gettonati. Nel dettaglio il migliore è stato il Portafoglio PPP costituito da un solo titolo, che quest’anno è Intesa SanPaolo: il primo gruppo bancario italiano da inizio anno segna un +12,71 per cento. A seguire il paniere dei “10 dogs” con un +7,38%, quindi quello dei “5 dogs”, con un +6,61%, “appesantito” dalle finora scarse performance di Snam e Terna. Qui il portafoglio completo.

Azimut è il miglior titolo del portafoglio con un +18,79%, seguito da Unipol (+14,02%) e Intesa SanPaolo. Il Ftse Mib resta invece sopra la soglia dei 23.700 punti e segna +8,54% da inizio anno. I 10 titoli del Portafoglio Italia 2018 – in ordine crescente di prezzo – sono: Unipolsai, Intesa Sanpaolo, Unipol, Snam, Terna, Poste Italiane, Eni, Generali, Azimut e Atlantia. Dopo un 2017 in cui il Portafoglio era decisamente sbilanciato sul comparto finanziario (banche, assicurazioni e asset management), quest’anno la componente utility è tornata a pesare sul paniere con tre titoli.

Share this post: