Alkemy diventa una Star company

Italia - Romania Varese 24/11/2017 Foto Mattia Ozbot /Ciamillo-Castoria

A 24 mesi circa dalla quotazione su AIM Italia di Borsa Italiana, e come da impegno preso in quella fase, le azioni di Alkemy, società specializzata nell’evoluzione del modello di business di grandi e medie aziende, sono ora negoziate dal 17 dicembre 2019 all’MTA sul segmento Star.

“Abbiamo mantenuto la parola data in fase di IPO e abbiamo effettuato il passaggio allo Star entro due anni dalla quotazione su AIM – ha affermato Alessandro Mattiacci, chairman e responsabile Corporate Development di Alkemy – L’approdo al listino principale, frutto di impegno, determinazione e professionalità, rappresenta un ulteriore passo nel piano di crescita che prevediamo per il nostro gruppo. Ci attendiamo ora una maggiore visibilità presso la Comunità Finanziaria e non solo, nonché la valorizzazione del titolo grazie agli elevati requisiti richiesti dal segmento in termini di trasparenza, informativa societaria e Corporate Governance”.

Dalla fondazione avvenuta nel 2012 ad oggi, Alkemy ha messo a segno importanti risultati di crescita, in termini di fatturato (Cagr 2013-2018 pari a 47,8%) e di espansione geografica, sapendo integrare, sviluppare e sfruttare le competenze acquisite attraverso la crescita per linee esterne (per citarne alcune Seolab, BizUp, Nunatac, Groupo Ontwice, DGI…) che conferiscono al gruppo un posizionamento unico nel mercato di riferimento. Ad integrazione di quanto già comunicato da Alkemy S.p.A. in data 12 dicembre 2019, si segnala che il management della Società si aspetta di raggiungere nell’esercizio in corso ricavi consolidati compresi tra gli 83 milioni e gli 85 milioni di euro con un Ebitda adjusted1 pari a circa 5 milioni di euro (dati gestionali del management).

“Il 2019 è stato particolarmente intenso per Alkemy: alla predisposizione organizzativa e procedurale funzionale al trans-listing, si è affiancata l’integrazione delle aziende acquisite e la messa a sistema di tutte le competenze professionali specifiche che ci ha consentito di definire la nuova mission aziendale di enabling evolution, che supera ed amplia il concetto del digitale – ha dichiarato Duccio Vitali, Chief Executive Officer di Alkemy – In parallelo, dopo sette anni di continua crescita, che ci ha portato a raggiungere il numero di circa 650 dipendenti e collaboratori, dislocati su 10 uffici in 4 paesi diversi, abbiamo anche lavorato su una nuova organizzazione focalizzata sui clienti e che ci aspettiamo porti già importanti risultati nel 2020”.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*