Anche l’oro allunga il passo in scia al Recovery Fund. I motivi e i prossimi target

oro (anticoronavirus), ecco gli asset su cui puntare per affrontare la crisi dei mercati

L’accordo sul Recovery Fund europeo ha certo favorito un ulteriore allungo dei principali listini azionari mondiali e dell’Euro nel cambio contro Dollaro. Anche l’oro però, al contempo, continua a salire, forte della sua valenza protettiva di fronte alle prospettive di un prossimo aumento dell’inflazione vista l’ulteriore enorme massa monetaria che verrà messa in circolazione.

Il quadro tecnico dell’oro

Dal punto di vista operativo, il prezzo spot del lingotto ha infatti confermato il superamento anche della resistenza statica (sia di breve che di lungo termine) posta a 1.815 dollari per oncia segnando così il nuovo massimo da fine settembre 2011.

I prossimi obiettivi? Dopo un’eventuale quanto auspicabile fase laterale di consolidamento di breve periodo che consenta agli indicatori tecnici di allontanarsi dalla zona di ipercomprato, al rialzo i prossimi obiettivi dell’oro sono individuabili in prima battuta a quota 1.860 e in seguito a ridosso della soglia tecnica e psicologica dei 1.900 dollari per oncia.

Di fondamentale importanza perà posizionare uno stop loss (o stop and reverse) a 1.790, dove transita ora la media mobile a 21 sedute.

Gli Etc sull’oro disponibili a Piazza Affari

Al rialzo sull’oro a Piazza Affari è disponibile una serie di Etc: Wisdomtree Eur Daily Hedged Gold, Wisdomtree Physical Gold, Wisdomtree Gold Bullion Securities, Wisdomtree Gold, Lyxor Etn Gold, Wisdomtree Daily Leveraged Gold, Wisdomtree 3x Daily Long GoldSg Etc Gold +3x Daily Lever Collateral e Wisdomtree Gold 3x Leverage Daily.

Mentre al ribasso sono disponibili questi Etc: Wisdomtree 1x Daily Short Gold, Sg Etc Gold -1x Daily S.                     G.R.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*