Atlantia, accordo con il Governo sempre più vicino. I target tecnici del titolo

Atlantia è tra i pochi titoli sugli scudi oggi a Piazza Affari. Merito della definizione di un set di condizioni con il Governo (non ancora ufficialmente note) al di sotto delle quali non si può andare qualora si optasse per un’alternativa alla revoca della concessione ad Autostrade per l’Italia (Aspi). Revoca che in molti ormai ritengono che non sia più un’opzione sul tavolo.

Il quadro tecnico di Atlantia

Atlantia  appare graficamente inserito in un canale rialzista dalla seconda metà dello scorso marzo e, di recente, il titolo ha beneficiato di un rimbalzo tecnico dopo il test a 14,20 euro del supporto dinamico ascendente (limite inferiore del suddetto canale) e della coincidente media mobile a 50 sedute. Un movimento che ha spinto il titolo a incrociare al rialzo a quota 15 l’analoga media a 21 giorni generando così un nuovo segnale rialzista.

I prossimi target tecnici di Atlantia

Dal punto di vista operativo, al rialzo i prossimi obiettivi dei corsi sono individiabili in prima battuta a quota 16,20, top di inizio giugno, poi a 17 euro, dove a marzo era stato aperto un gap ribassista, e ancora (eventualmente dopo una fase laterale di consolidamento di breve termine) in area 18/18,50. Fondamentale però posizionare uno stop loss a 14,20 euro.     G.R.

Il tren di medio termine di Atlantia a Piazza Affari

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*