Attenzione ai rischi dei fondi specializzati sui singoli paesi

fondi pensione

A cura di Morningstar

I fondi specializzati sui singoli paesi hanno inziato a correre. Ma, avvertono gli analisti di Morningstar, puntare sui prodotti specializzati su un singolo stato potrebbe dare una esposizione ad altre aree geografiche, rischiando di sbilanciare il portafoglio.  Senza contare che, in generale, sono strumenti da maneggiare con cautela.

Guardando la classifica delle 10 migliori categorie Morningstar in cui sono raccolte le diverse strategie di investimento si nota come nell’ultimo mese (fino al 19 giugno e in euro) a farla da padroni siano stati gli strumenti specializzati sui singoli stati. In particolare quelli dedicati ad alcuni paesi europei (vedi tabella sotto).

Le migliori categorie Morningstar nell’ultimo mese
tabcountry

Puntare su una determinata country, tuttavia non garantisce sempre una reale esposizione a quel paese. L’elemento emerge guardando alla revenue exposure (in pratica, dove le aziende realizzano i loro profitti) dei titoli che fanno parte di un determinato paniere. In pratica si tratta di andare a guardare l’esposizione ai singoli paesi e macro-regioni di ogni holding in base alla sua capitalizzazione di mercato e sommare i valori riportati da ogni titolo del paniere in modo da ottenere il dato complessivo relativo all’indice.

“Gli indici borsistici dei mercati nazionali sono spesso citati come barometri della salute economica dei rispettivi paesi”, spiega Dan Lefkovitz, strategist di Morningstar Indexes Group. “Tuttavia, occorre ricordare che la Borsa e l’economia reale sono cose molto diverse. “Un mercato azionario è una raccolta di singole società, le cui fortune sono modellate da forze macro e microeconomiche, fondamentali e tecniche, nazionali ed estere. Nell’odierna economia globalizzata, il luogo in cui una società è domiciliata o quotata potrebbe essere indifferente rispetto alla propria attività”.

Circoscrivendo l’analisi ai paesi europei si nota, ad esempio, che chi punta sulla Francia in realtà si sta mettendo in porafoglio aziende le cui fortune dipendono in larga parte dal business che riescono a produrre negli Stati Uniti (Vedi grafico sotto. Tutti i grafici sono aggiornati al 19 giugno).

Revenue exposure Francia
rev1
Fonte: Morningstar Direct

Un discorso analogo vale per chi ha deciso di puntare sulla Germania.

Revenue exposure Germania
rev2
Fonte: Morningstar Direct

Una maggiore concentrazione sul paese, invece, la ottiene chi guarda alla Spagna e all’Italia

Revenue exposure Spagna
rev3
Fonte: Morningstar Direct

Revenue exposure Italia
rev4
Fonte: Morningstar Direct

Maneggiare con cura

“L’interesse per i fondi paese è un elemento che ci preoccupa sempre”, spiega William Samuel Rocco, Senior manager research analyst di Morningstar. “Spesso vengono utilizzati per seguire temi che, in un determinato momento vengono considerati caldi. E questo è sempre un atteggiamento pericoloso. “Ma abbiamo scoperto che non sempre gli investitori percepiscono quanto possano essere pericolosi o come usarli in maniera efficace”.

Questi strumenti, insomma, hanno senso solo per determinati tipi di investitori. “Ad esempio quelli che vogliono costruirsi un portafoglio diversificato a livello geografico utilizzando una serie di strumenti”, dice Rocco. “Oppure quelli che si rendono conto di avere una esposizione troppo leggera a un determinato mercato. C’è comunque da considerare che per alcuni paesi sviluppati le prospettive di crescita economica non sono interessanti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*