Azioni Giappone: crescente selettività e importanza dei fondamentali

Giappone

A cura di Akira Fuse Investment Director di Capital Group

Abbiamo una visione costruttiva del Giappone a medio e lungo termine

Le aziende giapponesi sono molto redditizie, generano profitti ad un livello storicamente elevato grazie a una politica di riduzione dei costi. Inoltre, anche il loro margine operativo medio ha raggiunto un livello elevato negli ultimi 50 anni.

Il paese è uscito dal periodo di deflazione, che è lo ha coinvolto negli ultimi 20 anni, anche se sembrerebbe ancora lento il processo. I numeri attuali dell’inflazione appaiono ancora bassi ma non negativi, ed inferiori al livello obiettivo fissato dalla banca centrale. Il livello dei tassi di interesse sarà favorito dall’irrigidimento del mercato del lavoro e dal potenziale di aumento dei livelli salariali. Una volta raggiunto questo obiettivo, diventerà un punto di inflessione molto importante per l’economia giapponese – il percorso dell’inflazione diventerà positivo sia per i consumi privati che per le spese in conto capitale delle imprese.

È difficile prevenire i movimenti del mercato finanziario a breve termine

Tuttavia, consideriamo limitato l’impatto sull’economia giapponese dato che la crescita dell’economia statunitense è prevista leggermente più debole, ma mantenendo un buon livello, mentre non ci si aspetta un rallentamento significativo per quella cinese. I ricavi delle società giapponesi sono attesi in crescita, ma con una leggera riduzione dei margini. Tuttavia, le valutazioni dei titoli sono ancora poco care nel contesto di crescita degli utili e le nostre previsioni per il mercato dei titoli giapponesi rimane costruttivo.

I principali partner commerciali giapponese sono gli USA e la Cina

Gli attori del mercato sono preoccupati per le tensioni commerciali tra i due principali paesi, ma la crescita del momentum dell’economia globale è ancora solida. Il FMI ha ridotto le sue previsioni economiche globali del 0,2% per il periodo 2018-2019 in ottobre, ma il livello di crescita attesa è al 3,7%. Le proiezioni di crescita globale possono averne sminuito leggermente la portata, ma a tale livello, il contesto di mercato e il livello di attività economica saranno positivi per il Giappone.

Sia gli Stati Uniti che la Cina – le due più grandi economie – sono nella fase avanzata del ciclo con limitate risorse per stimolare la crescita. Non è una sorpresa che il sentimento di mercato è stato influenzato dalle negoziazioni commerciali USA e Cina e da altri accadimenti economici. Come gli Stati Uniti, la Cina e l’Europa cercano di riscrivere le regole del commercio mondiale a loro favore, gli investitori dovranno prepararsi all’intensificarsi della volatilità di mercato per l’anno in vista. Da un punto di vista positivo, le valutazioni, al di fuori degli Stati Uniti, sono molto interessanti in mezzo alle turbolenze politiche, commerciali e di mercato. Come accennato in precedenza, le valutazioni delle azioni giapponesi rimangono poco costose rispetto ad altri importanti mercati azionari. Prevediamo che la crescita degli utili e l’aumento delle valutazioni stimoleranno il mercato azionario giapponese, mentre anche il miglioramento delle prospettive di rendimento degli azionisti è di buon auspicio. È importante essere selettivi in questo contesto di mercato e prestare particolare attenzione ai fondamentali.

Riteniamo che lo yen giapponese tenda a muoversi in linea con il divario del tasso di interesse reale tra Stati Uniti e Giappone. Con l’aspettativa che la Fed statunitense aumenterà i tassi di interesse fino al prossimo anno, anche il divario del tasso di interesse reale tra Stati Uniti e Giappone è destinato ad aumentare e ciò sosterrà l’indebolimento dello yen da un punto di vista fondamentale. Uno yen più debole può portare a maggiori guadagni per le società di esportazione giapponesi, e questo può essere un fattore positivo per il mercato azionario giapponese. Tuttavia, poiché lo yen giapponese è visto come la valuta più stabile sulla base di fattori politici ed economici, lo sviluppo negativo di eventi geopolitici o una potenziale correzione del mercato statunitense può potenzialmente guidare la forza a breve termine della valuta. Se gli investitori sono interessati alla volatilità dei prezzi degli asset dati i movimenti valutari, possono prendere in considerazione strategie con classi di azioni con coperture finanziarie a copertura valutaria.

Il mercato azionario giapponese è unico in quanto il paese sta attraversando cambiamenti strutturali che possono stimolare la redditività aziendale e migliorare la governance aziendale. Si tratta di tendenze secolari e sostenibili che possono avere un impatto positivo sui fondamentali del mercato azionario. Riteniamo che le azioni giapponesi possano migliorare la diversificazione del portafoglio di un cliente.

Uno scenario in cui lo yen si rafforza è uno dei principali rischi

Lo yen giapponese è visto come la valuta più stabile sulla base dello stato economico e politico del paese. Pertanto, il denaro “caldo” potrebbe tornare allo yen giapponese qualora si verificassero eventi geopolitici o una correzione su larga scala del mercato azionario statunitense. Uno scenario di questo tipo ridurrebbe le previsioni sui ricavi delle società di esportazione in Giappone e potrebbe a sua volta innescare attività lucrative.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*