Rivoluzione all’italiana?

Di Olivier De Berranger, Chief Investment Officer di La Financière de l’Echiquier Nelle ultime settimane ha creato scalpore sui mercati l’annuncio, da parte del governo italiano, di un obiettivo per il disavanzo 2019 al 2,4% sul PIL (e i due anni successivi). Ricordiamo tutti l’impegno dello 0,8% sottoscritto dal precedente governo, la volontà espressa dal Ministro dell’Economia di non superare...

Italia: deficit e sostenibilità del debito, gli scenari

A cura di Marcela Meirelles, Managing Director Fixed Income, Tcw L’Italia rimane sotto i riflettori per quattro eventi chiave: la nota di aggiornamento al Def presentata dal Governo, la presentazione del disegno di legge di bilancio in Parlamento a metà ottobre, gli annunci sul rating al debito italiano da parte di S&P e Moody’s nella seconda metà di ottobre e infine la revisione del bilancio...

La stella americana e i suoi pianeti

america
Di Alessandro Fugnoli, Kairos Partners Consideriamo le performance delle principali Borse dei Paesi sviluppati dall’inizio dell’anno. Brillano come è noto gli Stati Uniti, con un rialzo del 9 per cento per l’S&P 500 e del 15 per il Nasdaq. Al secondo posto troviamo il Giappone, positivo del 5 per cento. Segue l’Europa, compresa tra il rialzo di Parigi del 2 per cento e la discesa del 3...

Tassi Usa al livello più alto dal 2011 e petrolio al top dal 2008

petrolio dollaro
A cura di Banca del Piemonte Tassi Usa al massimo dal 2011 Un potente movimento di rialzo sulla curva US ha condizionato negli ultimi giorni i mercati globali (non solo obbligazionari) e ha tolto i riflettori dalle volatili dinamiche politiche nostrane. Il movimento sui tassi statunitensi, che ha visto un’accelerazione significativa nella parte finale della sessione di mercoledì, è stato indubbiamente...

Scenario macro in chiaroscuro

A cura di Marco Vailati, Direttore Centrale Responsabile Ricerca e Investimenti di Cassa Lombarda Eurozona – seppur elevata, attività in decelerazione. Trend di vendite calante ma disoccupazione ai minimi I dati finali del PMI chiudono il trimestre confermando un calo della crescita, che estende il trend da inizio anno. L’attività, tuttavia, è ancora compatibile con una crescita trimestrale...

Non Farm Payrolls, le revisioni compensano la delusione di settembre

A cura di Vincenzo Longo, maket strategist di IG Lo US Bureau of Labor Statistics (BLS) ha comunicato che nel mese di settembre sono stati creati 134 mila nuovi posti di lavoro nei settori non agricoli statunitensi, un dato ben inferiore alle aspettative (ferme a 180.000 unità). Il tasso di disoccupazione è sceso al 3,7% dal 3,9% del mese scorso. Si tratta del valore più basso dal 1969. Positive...

Svizzera, crescita del Pil stimata al +2,9% nel 2018

gnomi svizzera
Il Pil svizzero, secondo l’aggiornamento autunnale delle previsioni del Kok (l’istituto di ricerche congiunturali del Politecnico di Zurigo),  si avvia a crescere del 2,9% nel 2018 rispetto allo scorso anno. La stima,  secondo quanto riportato dal sito web della Rsi, è molto più ottimistica del 2,1% che era stato calcolato in estate. L’industria sta sfruttando le sue capacità di produzione...

Il “no” dell’Ue al bilancio italiano

A cura di Wings Partners Sim Il commissario agli Affari economici dell’Unione Europea, Pierre Moscovici, si è espresso in settimana in maniera contraria rispetto alla proposta italiana di deviare dagli impegni presi negli anni passati, andando a proporre un incremento del debito pubblico ritenuto “eccessivo”. Infatti a Bruxelles si atten-devano una graduale riduzione del differenziale tra spese...

Aumento del deficit, il governo fa marcia indietro. Il debito italiano spaventa meno

A cura di Idealista.it Il governo fa parziale marcia indietro sul deficit/Pil e la tempesta pare allontanarsi dal debito italiano, con gli investitori che tornano a dare fiducia ai Btp. Dopo le impennate dello spread dei giorni scorsi e gli affossamenti dei titoli bancari in Borsa, e soprattutto in vista di una più che probabile bocciatura della manovra da parte dell’Europa in caso di rapporto superiore...

Fine della visibilità sulla Fed

Di Olivier De Berranger, Chief Investment Officer di La Financière de l’Echiquier La scorsa settimana la Federal Reserve ha rialzato per la terza volta i tassi portandoli dal 2 al 2,25% prima di un probabilissimo quarto aumento a dicembre. La decisione, del tutto scontata, non ha destato alcuna sorpresa anche se merita qualche commento. Innanzitutto, con questo 8° rialzo dei tassi dalla fine del...

Italia, debito pubblico in forte calo e a fine anno diminuirà ancora

italia
In base alle stime pubblicate dalla Mazziero Research, il debito pubblico italiano ad agosto 2018 è risultato in forte calo a 2.329 miliardi (intervallo di confidenza tra 2.325 e 2.333 miliardi) esi manterrà stabile a settembre a circa 2.332 miliardi per poi giungere a dicembre a una cifra compresa tra 2.305 e 2.320 miliardi. I dati ufficiali Debito pubblico: 2.342 miliardi (in forte aumento –...

Italia, petrolio e oro sotto i riflettori

commodity oro petrolio dollari
A cura di Wings Partners Sim L’idiosincrasia dei mercati alle vicende italiche pare in eccessiva, e va probabielmente letta più in chiave politica che finanziaria. Alle politiche europee infatti il rischio concreto è qu ello di un sopravanzamento dei partiti “populisti”, che stanno cresc endo nei consensi anche nel cuore dell’Europa. Recentemente la Merkel ha infatti sofferto la peggiore...

L’Italia fa paura e l’euro ne soffre, ma non durerà

A cura di Arnaud Masset, analista di Swissquote  Rimbalzo del dollaro sull’euro di oggi è ascrivibile soprattutto al fatto che gli investitori si aspettano notizie positive dal Presidente Trump sul fronte della guerra commerciale con la Cina. Pertanto vediamo zoppicare le cosiddette monete-rifugio (franco svizzero in testa) con la sola eccezione dello yen sugli sviluppi positivi dei negoziati di...

More On Debt

bond obbligazione treasury
A cura di Walter Snyder This Newsletter has often examined the situation of the US in relation to its burden of debt. The increase in the debt is ongoing. The US Debt Clock (www.usdebtclock.org) currently registers $ 21.509 trillion for the US national debt and rising. This figure taken by itself is already enormous and is larger than GDP (Gross Domestic Product), which at present stands at $20.445...

Le “vittorie di Pirro” della politica italiana…

A cura di Indosuez Wealth Management Le famose battaglie di Eraclea (280 a.C) e di Ascoli Satriano (279 a.C) sancirono la temporanea vittoria di re Pirro dell’Epiro nei confronti dell’esercito romano. Nonostante l’esito vittorioso, le perdite in termini di uomini furono tali da indebolire in maniera irreparabile la compagine militare epirota aprendo alla vittoria definitiva dell’esercito romano...