Debito emergente, la ripresa è già in atto

emerging markets
A cura di Maarten-Jan Bakkum, Senior Emerging Markets Strategist di NN Investment Partners  La forte ripresa del debito dei Mercati Emergenti della scorsa settimana, coinciso con il calo dell’indice del dollaro, oltre a dimostrare la sensibilità dell’asset class all’andamento del biglietto verde, conferma lo spazio per una ripresa netta, a patto che gli investitori credano che il periodo di...

Dollaro, la statistica indica ribasso di breve

dollaro
A cura di Alessandro Balsotti, strategist Jci Capital La price action di martedì, con un dollaro ringalluzzito dall’audizione di Powell (oggettivamente priva di sorprese significative), non era risultata particolarmente piacevole per chi, come il sottoscritto, sta proponendo l’ipotesi che il biglietto verde possa avere di fronte a se una rinnovata fase di indebolimento. Ieri lo strappo rialzista...

Azioni, la crescita continuerà a sovraperformare il valore

dividendi azioni
A cura di Loomis Sayles (affiliata di Natixis Investment Managers) Le valutazioni d’azienda sono diventate più appetibili in seguito alla crescita a doppia cifra dei profitti abbinata a una forte crescita dei ricavi lordi. La crescita dei profitti aziendali negli Stati Uniti ha superato di gran lunga quella nel resto del mondo grazie a riduzione delle tasse, cambio favorevole e riacquisto di azioni...

L’Europa delle banche fra Brexit e regolamenti

minibond
A cura di Marco Caprotti, Morningstar Fra questioni politiche e regolamenti da implementare le banche europee non avranno molto tempo per annoiarsi. Dal punto di vista politico l’elemento a cui fare particolare attenzione è Brexit e le ripercussioni che l’uscita del Regno Unito dall’Ue potrà avere sul sistema bancario del paese. “Il consensus dice che il Pil, almeno nel 2018, dovrebbe essere...

Mercati emergenti, migliore asset class in cui investire

emerging markets
A cura di Hsbc Global Asset Management Abbiamo iniziato il 2018 con uno scenario caratterizzato da una combinazione sincronizzata di crescita a livello globale, bassa inflazione e bassa volatilità sui mercati finanziari. Questo è stato il vero e proprio fattore trainante dei mercati di investimento, e abbiamo visto rendimenti molto consistenti  in tutte le asset class. A gennaio alcune hanno registrato...

Deprezzamento dello Yuan: preoccupante ma non sistemico

yuan renminbi
Tra i timori dovuti alle crescenti tensioni commerciali, il forte deprezzamento dello yuan rispetto al dollaro del mese scorso, ha spaventato alcuni investitori che hanno riscontrato delle analogie con la svalutazione monetaria cinese del 2015, un episodio che ha causato fuoriuscite di capitali e turbolenze nei mercati di tutto il mondo. Lo spiega Isaac Meng, Portfolio Manager di PIMCO per i mercati...

Banche da portafoglio

bank banca
A cura di Francesco Lavecchia, Morningstar Il segmento degli istituti di credito europei ha sottoperformato da inizio anno il settore finanza nel suo complesso cedendo oltre l’11% (in euro al 16 luglio 2018) e ora è scambiato a un rapporto Prezzo/Fair value medio di 0,69. Secondo gli analisti di Morningstar non mancano le opportunità per gli investitori di lungo periodo, ma i titoli KBC e Banco...

I “Faang” sono giunti al capolinea?

Di Neil Goddin, head of equity quantitative analysis di Kames Capital I titoli dei big 5 della tecnologia statunitense hanno raggiunto i loro massimi storici, con alcuni che accarezzano ormai la strabiliante valutazione di 1 trilione di dollari. Battere questi record sembra impensabile. La storia, tuttavia, ci suggerisce che la strada verso la vetta non ha ancora raggiunto il capolinea. In Kames viene...

Il rialzo del dollaro Usa sembra al momento duraturo

A cura di Loomis Sayles (affiliata di Natixis Investment Managers) Assistiamo a sbalzi periodici della volatilità possono interrompere trend positivi, ma le opportunità rimangono. Il dollaro ha iniziato ad apprezzarsi rispetto alla maggior parte delle valute dei paesi sviluppati ed emergenti all’inizio di quest’anno, quando l’economia americana ha incominciato a prendere forza e l’accelerazione...

Nuovo segnale ribassista per l’oro

Il prezzo spot dell’oro ha generato un altro importante segnale ribassista: i corsi hanno violato il supporto statico di medio termine posto a 1.236 dollari per oncia aggiornando il minimo degli ultimi 12 mesi a ridosso di quota 1.220. Un movimento, quello registrato nella seduta del 17 luglio, sostanzialmente non correlato a quello del biglietto verde, rimasto in pratica invariato poco al di...

Asset cinesi in balia delle trattative: cosa aspettarsi secondo Amundi AM

Usa Cina
A cura di Amundi AM Le relazioni tra Stati Uniti e Cina sembrano peggiorare. Gli USA hanno di recente pubblicato una lista di ulteriori prodotti cinesi per un valore di 200 miliardi di dollari da tassare al 10% da sottoporre all’udienza pubblica entro il 30 agosto e che potrebbe essere implementata a settembre. Con l’intensificarsi delle trattative commerciali, le attività cinesi sono sotto...

Guerra dei dazi, ecco i danni collaterali sul mercato della soia

cereali
Di Aneeka Gupta, Associate Director, WisdomTree Europe La Cina è il più grande importatore mondiale e il più grande acquirente di semi di soia americani. La crescita demografica, l’urbanizzazione e l’aumento dei redditi hanno contribuito a spianare la strada a un costante aumento delle importazioni di soia cinese negli ultimi due decenni. L’anno scorso, la Cina ha importato il...

Cina, il Pil rallenta il passo

dragone-cina
A cura di Wings Partners Sim Pubblicati i dati sulla crescita cinese, che riportano un rallentamento al 6,7% per l’espansione del PIL del secondo semestre 2018, ovvero il livello più basso dal 2016. Il dato risulta nel complesso in linea con le aspettative, benché un decimo di punto più basso rispetto al periodo precedente. A preoccupare sono le prospettive per la seconda parte dell’anno, dato...

La Cina è ancora fragile?

borsa cina
A cura di Chris Iggo, Cio Obbligazionario, Axa IM Le controversie commerciali con gli Stati Uniti arrivano in un brutto momento per la Cina, che si trova nel bel mezzo di un processo di deleveraging interno. La storia la conosciamo. Un settore industriale statale sovradimensionato abbinato a una governance insufficiente, alle speculazioni nel mercato immobiliare e a un settore bancario ombra scarsamente...

Da Banca Imi due nuove Obbligazioni Collezione a cedola fissa in euro e dollari

Banca Imi ha quotato direttamente sul mercato MOT  di Borsa Italiana ed EuroTLX due nuove Obbligazioni Collezione con cedole fisse crescenti (Step Up) in euro (codice Isin XS1854164024) e un’obbligazione con analoghe caratteristiche in dollari (Isin XS1854164370). Con questa emissione Banca Imi espande l’offerta di Obbligazioni Collezione quotate e negoziabili sui mercati regolamentati a quota...