2008-2018: non è tempo di rimpianti

s&p500
A cura di Elena Moya, M&G Investments Erano stati in pochi, subito dopo il crollo di Lehman Brothers dieci anni fa, a prevedere che sarebbe iniziato un decennio d’oro per gli investitori obbligazionari, ma è successo: ben 92 asset class a reddito fisso sulle 100 monitorate da Panoramic Weekly hanno generato risultati positivi, addirittura a tripla cifra in 17 casi. Le classi di attivi più...

Tornano le inquietudini sul debito italiano

italia
Di Gilles Guibout, gestore del fondo di tipo PIR, AXA WF Framlington Italy, Axa IM Ad agosto i mercati azionari europei hanno tirato il freno, dopo i rialzi di luglio, mettendo a segno una performance negativa. Il rialzo del dollaro e l’impatto negativo della guerra commerciale su un gran numero di paesi emergenti hanno pesato tra gli investitori. In Europa preoccupa soprattutto, in questo momento,...

Politica e spread ai raggi x

Di Carlo Aloisio (Senior Broker Unicredit) per ITForum.it Settimana interessante per i mercati, con i listini azionari che recuperano terreno, con Piazza Affari sugli scudi, e dall’altro il ritorno delle aste governative ed il movimento dello spread. Per quel che riguarda il differenziale tra i nostri titoli di stato decennali ed il Bund tedesco, siamo in una fase tecnica di cambiamento del Btp benchmark...

Bond Investment Grade sotto i riflettori di JP Morgan AM

A cura del team Global Fixed Income, Currency and Commodities Group di J.P. Morgan AM La performance messa a segno dalle obbligazioni societarie Investment Grade (IG) da inizio anno ha sinora deluso le attese. Ciò nonostante, dato il recedere dei timori sull’indebitamento netto, il miglioramento delle valutazioni e i livelli sempre più allettanti delle nuove emissioni, gli investitori potrebbero...

Non lasciatevi ingannare dai Treasury

bond obbligazione treasury
A cura di Flavio Carpenzano, Senior Portfolio Manager Fixed Income di AllianceBernstein A prima vista, l’aumento dei tassi negli Stati Uniti fa apparire le obbligazioni denominate in dollari come un piatto appetitoso agli occhi degli investitori europei. Il differenziale tra i tassi di interesse Usa e quelli europei non era così ampio dalla primavera del 2007 e questa forcella è destinata a salire....

Il dollaro di Trump sta rendendo di nuovo grandi i bond europei

euro dollaro
A cura di Elena Moya, M&G Investments Negli ultimi giorni di negoziazioni quasi tutte le asset class del reddito fisso globale hanno registrato un rialzo. A guidare, i titoli governativi delle regioni meridionali d’Europa, recentemente nell’occhio del ciclone, che sono balzati in avanti in seguito a notizie sconfortanti: il surplus commerciale dell’Eurozona è calato a giugno al suo minimo...

Ecco come è cambiato il finanziamento del debito pubblico italiano

A cura di Dws I politici italiani stanno dando sempre più avvertimenti sul fatto che potrebbe verificarsi un attacco al mercato obbligazionario italiano. Come funzionerebbe un simile attacco? In generale, la risposta è molto semplice: gli investitori mettono in vendita i loro titoli, il che porta a un calo dei prezzi e, per contro, a un aumento dei rendimenti. L’aumento dei rendimenti a sua volta...

Quando i fondi Usa hanno paura del debito corporate

bond
A cura di Marco Caprotti, Morningstar I fondi specializzati sugli Usa iniziano ad avere paura del debito corporate. Anche perché, nonostante alcuni segnali che indicano una riduzione di questa voce, in generale il livello di esposizione resta in linea con quello visto durante la crisi finanziaria del 2007-2009. “Le aziende americane hanno approfittato dei tassi di interesse ai minimi storici arrivati...

Spread HY, dietro le quinte

A cura di Stefan Isaacs, M&G Investments Si sta molto parlando della forte contrazione degli spread High Yield USA, in particolare rispetto ai loro pari nell’Investment grade. La differenza tra i due, di 241 punti base (pb), è meno della metà rispetto a un decennio fa, portando alcuni osservatori di mercato a dedurne rapidamente che l’HY USA sia caro e che pertanto gli investitori dovrebbero...

Obbligazioni, un po’ di respiro sul mercato

Di Carlo Aloisio (UniCredit) per ITForum.it I primi giorni operativi di settembre hanno evidenziato un minimo rasserenamento dopo le forti tensioni che hanno caratterizzato i mercati dalla metà di agosto, soprattutto per la speculazione sui paesi emergenti, Turchia ed Argentina in primis, che hanno condizionato anche i listini internazionali. Il rasserenamento negli ultimi giorni, ha riguardato...

Capire e controllare il rischio di credito tripla B

Di D.M.Brown e S.J.Flaherty – Global Investment Grade Credit team – Neuberger Berman Gli investitori sono sempre più preoccupati dall’aumento del rischio di credito nel segmento dell’investment grade societario. Buona parte dell’attenzione è catturata dai titoli con rating BBB che attualmente costituiscono circa la metà dell’indice di mercato del credito investment...

Obbligazioni, la view di Equita

A cura di Equita Sul mercato secondario l’ultima settimana di agosto ha visto ancora una volta i tassi risk-free mantenersi molto stabili sui livelli attuali. La curva Ytm Bund e la curva IRS euro hanno registrato un moderato flattening nell’ordine di 2-4 punti base. Ancora elevata volatilità della curva Ytm BTP nella settimana, con rendimenti in rialzo di 8 bp sulla scadenza 1yr e di 4bp sulla...

Tesoro, mi si sono alzati i rendimenti!

Di Giovanni Pesce, Esperto di mercati finanziari e di valutazione degli strumenti finanziari Stupisce lo stupore di chi sembra essersi accorto solo oggi che il debito pubblico di un Paese in disaccordo con i vicini, che sostituisce le cariche istituzionali con modalità che generano confusione su ruoli e funzioni, che nonostante abbia una serie di contingenze da risolvere si ostina a concentrare le...

Nuovo BTP quinquennale, l’opinione di Marzotto Sim

A cura dell’Ufficio Studi di Marzotto Sim Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) ha annunciato l’emissione di un nuovo BTP quinquennale con scadenza 01/10/2023 a tasso fisso. Secondo il comunicato diramato dal MEF il nuovo titolo avrà una cedola del 2.45%, l’importo offerto è compreso tra i 3/3.75 miliardi. L’attuale rendimento del Btp quinquennale benchamark (BTPS 0.95 03/01/23)...

Da Mts e Borsa di Johannesburg la prima piattaforma di trading per titoli di Stato sudafricani

MTS, la piattaforma elettronica per la negoziazione di titoli obbligazionari – parte del gruppo London Stock Exchange – e la Borsa di Johannesburg (JSE), il principale operatore dei mercati finanziari della Repubblica del Sudfrica, hanno annunciato un accordo per il lancio della prima piattaforma elettronica per la negoziazione in titoli di Stato sudafricani. L’accordo mira a migliorare...