Rischi ed opportunità per gli inflation linked nel 2019

A cura di Luca Rescigno, Research Analyst di Marzotto Investment House Dopo un anno in cui ci si attendeva una lenta ma graduale ripresa dei prezzi al consumo, il 2019 inizia con il mercato che di fatto è ritornato sui suoi passi, ed ha portato le aspettative d’inflazione leggermente al di sotto dei livelli toccati ad inizio 2018. Sono due i fattori principali che hanno contribuito alla revisione...

Si riparte

A cura di Carlo Aloisio, Senior Broker presso Unicredit, per Itforum.it Ci lasciamo alle spalle un 2018 che è stato molto difficile per i mercati e di conseguenza per gli investitori che hanno avuto non poche difficoltà a gestire i risparmi. Abbiamo avuto una prima parte dell’anno positivo per i listini azionari ed un secondo semestre molto complesso. Da un lato Wall Street ha contenuto i danni...

Effetto molla: dall’energia elastica alla cinetica

A cura di Rocco Bove, Head of Fixed Income di Kairos Il mese di gennaio deve il suo nome a Giano, (in latino Ianus), il dio degli inizi nell’antica Roma. Giano spesso viene raffigurato con due volti (Bifronte) proprio perché guarda contemporaneamente indietro e avanti. Inevitabilmente anche in finanza gennaio è il mese in cui si fanno i bilanci dell’anno appena concluso, ma già con lo sguardo...

Obbligazioni, da Goldman Sachs una nuova Step-Up in dollari

Goldman Sachs ha emesso una nuova obbligazione di tipo Step-Up in dollari con una durata di sette anni che offrono agli investitori flussi cedolari annuali fissi crescenti nel tempo dal primo anno fino a scadenza un rimborso integrale del valore nominale a scadenza nella valuta di denominazione. Pertanto, il rendimento complessivo dei bond espresso in euro è esposto al rischio derivante dalle variazioni...

Un mercato ricco di premi al rischio

Quali sono le prospettive di investimento per il mercato obbligazionario per i prossimi mesi? E quali potrebbero essere i settori più interessanti? Alcuni esperti di Gam Investments hanno provato a dare risposte nell’ambito dei propri comparti di riferimento. Lars Jaeger, Head of Alternative Risk Premia. “Oggi si discute delle fasi post-picco, ma il vantaggio di una strategia di investimento...

I mercati obbligazionari iniziano il 2019 sulle stesse note di fine 2018

A cura del team Research, Strategy and Analysis di Amundi Sui mercati obbligazionari il 2019 è iniziato così come si era concluso il quarto trimestre del 2018: i rendimenti dei titoli di Stato “rifugio” sono scesi in un contesto caratterizzato dalla revisione al ribasso delle aspettative di inflazione, visto che i segnali macroeconomici recenti confermano un rallentamento, ma non un indebolimento,...

Obbligazioni, inizia una nuova era. L’outlook di Robeco

A cura di S. Bus e V. Verberk,Co-responsabili del team sul credito di Robeco La forza del mercato USA quest’anno è stata una sorpresa. Nonostante le nostre perplessità rispetto all’indebitamento delle aziende e all’eccessiva propensione al rischio, i mercati stanno iniziano solo ora a reagire al rallentamento dell’economia globale e a parlare apertamente di recessione. La caduta di...

Allacciarsi le cinture di sicurezza?

mondo soldi
A cura di Elena Moya, M&G Investments Il nuovo anno è iniziato ricordandoci bruscamente tutto ciò che probabilmente gli investitori volevano dimenticare durante le festività: i dati economici stanno peggiorando, mentre il prezzo del petrolio continua a scendere, trascinando verso il basso le azioni e le classi di attivi a reddito fisso più simili alle azioni. I titoli-rifugio tradizionali...

Fine del QE e del credito facile: l’impatto sui corporate bond

A cura di Didier Le Menestrel, Presidente di La Financière de l’Echiquier Nel dicembre 2012 intitolavamo questa lettera mensile “Il potere di dire Sì”, riprendendo un celebre slogan degli anni ’90 del Crédit Lyonnais, perfetta illustrazione dello sviluppo sfrenato del credito alle imprese attraverso l’emissione di obbligazioni corporate, il finanziamento sul mercato o i tradizionali...

Mercato obbligazionario, l’outlook di Marzotto Investment House

A cura di Jacopo Ceccatelli, Amministratore Delegato di Marzotto Investment House Il 2018 si chiude con buona parte degli indici obbligazionari in negativo, con gli unici settori in terreno positivo, gli emittenti a rating molto elevato per effetto di un ulteriore ribasso dei rendimenti. Di fatto le previsioni di un aumento generalizzato di tassi e rendimenti, pressoché unanime a inizio 2018, non...

I tre cambiamenti strutturali che faranno bene all’obbligazionario

A cura di Mark Nash, Head of Fixed Income, Merian Global Investors Il 2018 sarà ricordato dagli investitori obbligazionari come l’anno in cui il bull market durato 36 anni  è giunto alla fine. I prezzi dei bond sono aumentati costantemente da quando l’ex Presidente della Federal Reserve Paul Volcker ha alzato i tassi in maniera aggressiva nei primi anni ’80 per tentare di contenere l’inflazione...

Dinamismo sociale: un mercato obbligazionario rivolto al futuro

Di Ben Kelly, team d’investimento responsabile globale, Columbia Threadneedle Investments Poco più di dieci anni fa, nel 2007, fu lanciato l’iPhone, Tesla svelò la sua prima auto elettrica e la nazionale di calcio inglese tornò a giocare nel nuovo stadio di Wembley. Una pietra miliare potenzialmente trascurata, tuttavia, è stato il lancio del primo green bond: un’obbligazione climatica emessa...

Inversione della curva Usa, quanto è vicina la recessione?

A cura di Ken Orchard, co-gestore del fondo Diversified Income Bond, T. Rowe Price La prospettiva di un’inversione della curva dei rendimenti USA sembra essere vissuta con grande timore. Dato che una curva invertita è generalmente considerata come un segnale predittivo di una recessione, la preoccupazione dei mercati è comprensibile. Tuttavia, vale la pena fare un passo indietro e cercare di capire...

Rally del Btp: come sfruttarlo al meglio

A cura di Giacomo Mattioli, Research Analyst di Marzotto Investment House Sembra che finalmente si sia raggiunto un accordo tra il Governo Italiano e l’Europa sul livello del deficit per il 2019 che si attesterebbe ora al 2.04%. il mercato si aspettava un approccio collaborativo delle due parti, infatti rendimenti della curva italiana erano già in graduale calo da fine Novembre ma nelle ultime...

Nessun rischio di recessione globale, ma attenzione al rialzo dei tassi Usa

A cura di Alessandro Allegri, AD di Ambrosetti Asset Management SIM Lo scenario di incertezza atteso sui mercati è proseguito nel corso del mese di novembre e si è concretizzato con andamenti decisamente altalenanti. Ad una inziale positività, infatti, sono susseguite pressioni in vendita, di nuovo significative, che hanno riportato le quotazioni proprio a ridosso delle aree di minimo già lavorate...