La Cina è ancora fragile?

borsa cina
A cura di Chris Iggo, Cio Obbligazionario, Axa IM Le controversie commerciali con gli Stati Uniti arrivano in un brutto momento per la Cina, che si trova nel bel mezzo di un processo di deleveraging interno. La storia la conosciamo. Un settore industriale statale sovradimensionato abbinato a una governance insufficiente, alle speculazioni nel mercato immobiliare e a un settore bancario ombra scarsamente...

Nella guerra commerciale la Cina ha più da perdere rispetto agli Usa

Usa Cina
A cura di Léon Cornelissen, Chief Economist di Robeco Il 6 luglio, il presidente americano Donald Trump ha imposto tariffe del 25% sulle importazioni cinesi (dai macchinari ai componenti elettronici) per 34 miliardi di dollari. La Cina ha reagito con importi analoghi, andando a colpire i prodotti agricoli statunitensi (semi di soia), nel tentativo di penalizzare gli stati che sostengono Trump e di...

Emergenti, tutto ha il suo prezzo

emerging markets
Di Tim Love, responsabile strategie azionarie Paesi Emergenti di Gam Investments L’indice MSCI Emerging Markets (al netto delle ritenute d’acconto) è diminuito del 15,1% (nella rilevazione in dollari) dal picco del 26 gennaio alla fine del secondo trimestre (29 giugno). Pur continuando a esprimere pareri positivi sulle azioni dei mercati emergenti, grazie ai fondamentali e alle valutazioni...

Turchia, cosa è cambiato dopo le elezioni?

emerging markets
A cura di Emre Akcakmak, Membro del team di gestione di East Capital Il 24 giugno tutti gli occhi erano puntati sulla Turchia, dove si sono tenute le elezioni presidenziali e parlamentari. La percentuale degli aventi diritto che si è recata alle urne ha raggiunto l’87%, e le elezioni hanno portato a una vittoria schiacciante di Erdoğan, che si è così assicurato già al primo turno altri cinque...

Anima, positivi sui bond emergenti

emerging markets
A cura di Anima Sgr Se Fed e BCE proseguono con la loro politica di normalizzazione, è anche vero che nel complesso le condizioni fnanziarie restano accomodanti. Pertanto, considerando anche l’aumento dei rischi, il giudizio sulle obbligazioni governative a più alto merito di credito da negativo diventa tatticamente neutrale. Resta prudenzialmente di sottopeso la posizione sui titoli di stato italiani,...

La Turchia eviterà il surriscaldamento?

Turchia
Di  R. Drijkoningen, Portfolio Manager e K. Nazli, Economist di Neuberger Berman Due settimane fa i cittadini turchi si sono recati alle urne e hanno rieletto Recep Tayyip Erdoğan come Presidente per altri cinque anni, stavolta nell’ambito del nuovo quadro istituzionale di presidenza esecutiva che sostituisce il precedente sistema parlamentare. La coalizione guidata dal Partito per la giustizia...

La perdita di quote di mercato francesi in Africa alimenta i profitti di numerosi Paesi europei

Africa Sub Sahariana
A cura di Coface Nel 2017, la Francia ha perso il proprio status di primo fornitore europeo del continente africano a beneficio della Germania. Mentre la bilancia commerciale rimane in eccedenza (ad eccezione del 2008 e 2012, quando i prezzi del petrolio hanno raggiunto massimi storici), dal 2000 le quote di mercato all’esportazione della Francia in Africa si sono dimezzate, passando dall’11% al...

Azioni Emergenti, quali prospettive?

emerging markets
A cura di Jan Boudewijns, Head of Emerging Equity Management di Candriam Investors Group Dopo alcuni anni di performance positive, il rally dei mercati emergenti è stato colpito da numerose difficoltà nel secondo trimestre. L’effetto congiunto di un trend di crescita globale meno sincronizzato (nonostante la costante e forte crescita statunitense) e delle iniziative economiche e geopolitiche dell’amministrazione...

Aviva rivede l’asset allocation: crescita globale mitigata dal rischio protezionismo

Aviva Investors ha rivisto la sua esposizione sull’azionario dei mercati emergenti, passando da overweight a neutral, alla luce degli sviluppi economici e politici negli Stati Uniti che hanno influenzato l’outlook sui mercati finanziari globali e le prospettive economiche. È probabile che la Federal Reserve aumenti i tassi altre sei volte entro la fine del 2019 – ha dichiarato la società...

Cresce l’influenza della Cina sui mercati globali

A cura di Gam Passaggio a una crescita guidata dai consumi Malgrado il rapido deleveraging, la Cina ha archiviato un’ottima crescita nel 2018. L’invecchiamento demografico ha determinato un forte aumento di salari e stipendi, tanto che la quota del PIL destinata alle remunerazioni equivale ora a quella degli USA. Ciò funge da ulteriore catalizzatore per questa trasformazione. Al contempo, il settore...

Guerra commerciale e dollaro forte non fermano i mercati emergenti

emerging markets
A cura di Natasha Braginsky Mounier, Direttore investimenti azionari di Capital Group La politica è sempre uno degli argomenti centrali quando si parla di mercati emergenti, e in questo periodo al centro dell’attenzione troviamo l’America Latina. La vittoria di Maduro in Venezuela non è stata una sorpresa visto il collasso istituzionale che ha interessato il Paese, la cui situazione economica...

Turchia: per Erdoğan la giusta tempistica sarà decisiva

Turchia
A cura del Team mercati emergenti di Raiffeisen Capital Management Dopo le elezioni di Giugno, che hanno conferito al primo turno la maggioranza assoluta al presidente in carica Recep Tayyip Erdoğan, Raiffeisen Capital Management fa il punto sulle sfide che il presidente turco dovrà affrontare con il nuovo governo che presterà giuramento lunedì 9 luglio. Erdoğan riuscirà ad affrontare e superare...

Messico, tre rischi sotto la lente

messico
A cura di Philippe Waechter, chief economist di Ostrum Asset Management La vittoria di Lopez Obrador in Messico era attesa dal mercato e rappresenta un punto di svolta nella vita politica del Messico, considerato che la sinistra non è stata al potere per decenni. La sua intenzione è quella di combattere il crimine, la corruzione, la povertà e aumentare la sicurezza nel Paese. Il suo predecessore...

Mercati emergenti, tempesta in arrivo?

A cura di Andressa Tezine – Analista senior del debito sovrano obbligazionario Fidelity International  La combinazione di tensioni geopolitiche, minacce di guerre commerciali ed eventi recenti in Argentina e Indonesia, ha spinto gli investitori a chiedersi se ci sia un’altra crisi dei mercati emergenti in arrivo. Riteniamo che gli ultimi avvenimenti siano significativi, ma che rimarranno...

Emergenti alla prova del voto, focus su Messico e Brasile

A cura di David Robbins, co-gestore del fondo TCW Funds Emerging Markets Local Currency Income, TCW Nel primo semestre del 2018 si sono tenute importanti tornate elettorali in diversi Paesi emergenti, tra cui Turchia, Colombia, Paraguay e Venezuela, e altri appuntamenti di rilievo sono le elezioni presidenziali in Messico, appena concluse, e in Brasile, a ottobre prossimo. Valutare il rischio politico...