Come scegliere i titoli ad alta crescita. Il metodo Can Slim a ITForum Milano

Da oltre 50 anni William O’Neil + Company si pone l’obiettivo di scoprire i titoli che detengono il maggior potenziale di generare alfa, attraverso la cosiddetta metodologia O’Neil.  Negli anni ’60, il fondatore dell’azienda William J. O’Neil sviluppò questa metodologia sulla base dei suoi studi sui titoli “vincenti” raccogliendo dati e costruendo database al fine di analizzare azioni contemporaneamente ad analisi fondamentale e tecnica. Uno studio poi riportato nel libro The Model Book of Greatest Stock Stock Winners, testo usato da oltre 55 anni per formulare raccomandazioni di successo.

Spesso definito un anticonformista per il suo pensiero indipendente, William O’Neil è stato un innovatore nel mondo della consulenza finanziaria. Nel 1963, ha quindi fondato William O’Neil + Company, un’azienda di consulenza al servizio della comunità degli investimenti istituzionali.

Nei primi anni ’80 O’Neil ha lanciato il popolare quotidiano ora noto come Investor’s Business Daily® per riempire il gap di informazione per i singoli investitori e la comunità aziendale.

La metodologia di O’Neil si base su un approccio agnostico che profila le caratteristiche dei titoli principali scoprendo i tratti e i movimenti identificati dal precedente storico per indicare le diverse opportunità. L’approccio quantitativo è progettato per concentrarsi su aziende che presentano caratteristiche di leadership. Le classificazioni e classifiche proprietarie costituiscono la base dei metodi di profilazione delle azioni di William O’Neil + Company e aiutano i gestori degli investimenti a misurare lo stato delle azioni.

Le azioni sono classificate in base a metriche fondamentali e tecniche chiave come guadagni o crescita delle vendite/espansione dei margini. Le classifiche possono essere applicate a livello globale, fornendo una visione olistica dei mercati e approfondendo i settori che stanno acquisendo forza e idee azionarie molto probabilmente trarranno vantaggio dalle tendenze del mercato. William O’Neil + Company traccia 77.000 azioni nel suo campo giornaliero. Il profilo e l’analisi fondamentale costituiscono la maggior parte della metodologia di O’Neil e rappresentano circa l’80% del nostro impegno.

L’analisi fondamentale identifica i driver secolari a lungo termine, come un vantaggio competitivo o un prodotto o servizio superiore, per identificare il potenziale di crescita. L’analisi tecnica è il componente finale del processo ed è principalmente per la gestione del rischio, garantendo che un punto di acquisto non sia né esteso né suddiviso ma piuttosto si collochi in una base tecnica adeguata.

Quest’anno William O’Neil + Company parteciperà all’ITForum di Milano, che si terrà il prossimo 27 novembre al Palazzo delle Stelline.

Durante il forum, in programma dalle ore 13.00 alle 14.00 nella sala Chagall, il saranno presentati diversi casi di studio e ci si concentrerà su come scegliere efficacemente azioni, vendere disciplina e fermare la perdita usando la piattaforma di ricerca azionaria di punta di William O’Neil + Company PANARAY®. I suoi strumenti a più livelli forniscono una potente rappresentazione visiva dei dati finanziari attraverso il Datagraph® proprietario, la visione più completa di una pagina delle prestazioni di un’azienda.

I protagonisti dell’incontro saranno Nicola Scambia, Consulente Finanziario, Vittorio Grimaldi, senior money manager di CGM, Tristan d’AbovilleSenior Research Analyst – William O’Neil+CODavide De Maria, Senior Institutional Equity Sales – William O’Neil+CO.

Per scoprire l’intero programma della manifestazione del 27 novembre clicca qui.

L’iscrizione è, come sempre, gratuita.

PER ISCRIVERTI CLICCA QUI

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*