Covid, Svizzera Paese più sicuro al mondo. Anche economicamente. Italia 53ma

Svizzera

E’ la Svizzera il Paese che, ad oggi, garantisce la migliore protezione al mondo dal Covid-19 e dai suoi effetti. E non parliamo solo di effetti sanitari, ma anche economici. Lo certifica uno studio condotto su 200 Paesi dal Deep Knowledge Group, un consorzio di società e di organizzazioni senza scopo di lucro, i cui risultati sono riportati dal sito web della Rsi (Radiotelevisione della Svizzera Italiana).

La Confederazione elvetica guida la graduatoria con pochi punti di vantaggio su Germania, Israele e Singapore, in base all’analisi di dati accessibili pubblicamente e ordinati in base a 130 criteri diversi dagli studiosi. I punteggi vengono aggiornati periodicamente, quindi non sorprende che le ultime posizioni della classifica siano attualmente occupate dai Paesi ancora in piena emergenza come Stati Uniti e Brasile, sebbene la diffusione del contagio non sia l’unico criterio considerato nello studio. Interessante notare che due mesi fa la Svizzera si trovava all’11mo posto: la scalata fino alla vetta si spiega non solo con il bassissimo numero di nuovi contagi e decessi, ma anche con una economia che appare meglio attrezzata per resistere al post-pandemia.

Alla luce di queste considerazioni, appare peraltro poco rassicurante la 53ma posizione occupata dall’Italia, dove contagi e decessi sono ormai su valori minimi, ma le prospettive dell’economia e la percezione della capacità del governo di gestire la recessione sono tutt’altro che confortanti. E non è certo cofortante osservare che altri Paesi europei quali Francia e Belgio siano ancora più indietro.

“No, non si tratta solo del sistema sanitario”, spiega Dmitry Kaminsky, fondatore del Dkg. “Fattori determinanti nel risultato della nostra analisi sono anche la prontezza con cui è stata affrontata la crisi e come sono state gestite le conseguenze, anche economiche, della pandemia sia nell’immediato che su un periodo più lungo. Abbiamo considerato sia la gestione del governo che l’intervento di agenzie come gli istituti superiori di sanità, ad esempio. Un altro fattore considerato è l’allentamento delle misure: cosa viene aperto, quando, come, oltre al livello di prevenzione previsto per evitare una possibile seconda ondata”.

Sulle prospettive della Svizzera di mantenere la testa della classifica, Kaminsky aggiunge che “la cosa più importante sarà la gestione della riapertura verso gli altri paesi: le misure interne si sono dimostrate efficaci, ma dall’esterno – ad esempio dai paesi più colpiti – possono arrivare potenziali minacce che vanno evitate. La Svizzera finora ha però fatto pochissimi errori e credo che continuerà a gestire tutto al meglio”.

La top 100 della classifica del Deep Knowledge Group

  1. Switzerland
  2. Germany
  3. Israel
  4. Singapore
  5. Japan
  6. Austria
  7. China
  8. Australia
  9. New Zealand
  10. South Korea1
  11. United Arab Emirates
  12. Canada
  13. Hong Kong
  14. Norway
  15. Denmark
  16. Taiwan
  17. Saudi Arabia
  18. Hungary
  19. Netherlands
  20. Vietnam
  21. Kuwait
  22. Iceland
  23. Bahrain
  24. Finland
  25. Luxembourg
  26. Qatar
  27. Liechtenstein
  28. Poland
  29. Lithuania
  30. Malaysia
  31. Latvia
  32. Slovenia
  33. Oman
  34. Greece
  35. Estonia
  36. Croatia
  37. Turkey
  38. Ireland
  39. Georgia
  40. Cyprus
  41. Chile
  42. Montenegro
  43. Czech Republic
  44. Malta
  45. Spain
  46. Portugal
  47. Thailand
  48. Bulgaria
  49. Greenland
  50. Mexico
  51. Uruguay
  52. Vatican City
  53. Italy
  54. Serbia
  55. Philippines
  56. India
  57. Romania
  58. USA
  59. Slovak Republic
  60. France
  61. Russia
  62. Argentina
  63. Belarus
  64. Monaco
  65. Sweden
  66. Ukraine
  67. Gibraltar
  68. United Kingdom
  69. South Africa
  70. San Marino
  71. Kazakhstan
  72. Bosnia and Herzegovina
  73. Iran
  74. Ecuador
  75. Azerbaijan
  76. Mongolia
  77. Lebanon
  78. Belgium
  79. Andorra
  80. Cayman Islands
  81. Armenia
  82. Moldova
  83. Myanmar
  84. Bangladesh
  85. Sri Lanka
  86. Egypt
  87. Tunisia
  88. Albania
  89. Jordan
  90. Panama
  91. Brazil
  92. Morocco
  93. Algeria
  94. Honduras
  95. Paraguay
  96. Peru
  97. Indonesia
  98. Cambodia
  99. Laos
  100. Bahamas

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*