Datalogic, con conti in rosso nel primo trimestre. L’analisi di Market Insight

Il contesto settoriale in cui opera Datalogic ha subito un progressivo deterioramento nel corso del 2019, soprattutto nel 4° trimestre in scia alla guerra commerciale Usa-Cina e all’andamento di alcuni comparti industriali (in particolare automotive). E su questo scenario si sono innestati gli effetti della pandemia Covid-19 che hanno appesantito i conti del primo trimestre 2020. I ricavi sono così diminuiti del 14,2% a 124 milioni e l’Ebitda è sceso del 71,5% a 6 milioni, mentre l’Ebit e l’utile netto sono passati in negativo rispettivamente per 1,2 milioni e 4,3 milioni. Il core business di Datalogic si conferma comunque potenzialmente appetibile ed il gruppo mantiene un costante impegno all’innovazione investendo in R&S il 10% dei ricavi. Ecco di seguito l‘analisi fondamentale su Datalogic di Market Insight.

        1. MODELLO DI BUSINESS
        2. CONTO ECONOMICO
        3. BREAKDOWN RICAVI
        4. STATO PATRIMONIALE
        5. RATIO
        6. STRATEGIA
        7. OUTLOOK
        8. BORSA

Il modello di business di Datalogic

Datalogic opera a livello mondiale nei settori di acquisizione dati e automazione dei processi. Il business si articola in tre divisioni:

  • Datalogic: rappresenta il core business del Gruppo, attiva nella progettazione e produzione di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori per la rilevazione, misurazione e sicurezza, sistemi di visione, marcatura laser e RFID, per aumentare l’efficienza e la qualità dei processi nei settori grande distribuzione, manifatturiero, trasporti, logistica e sanità;
  • Solution Net Systems: specializzata nella fornitura e installazione di soluzioni integrate dedicate al settore postale e ai centri di distribuzione del settore Retail;
  • Informatics: attiva nella commercializzazione e nella distribuzione di prodotti e soluzioni per la gestione dell’inventario e dei beni mobili dedicate alle piccole e medie aziende.

Gli end market a cui il Gruppo si rivolge sono i seguenti:

  • Retail (centri di distribuzione, punti vendita, consegne a domicilio),
  • Transportation & Logistics (sistemi per aeroporti, servizi postali, gestione del magazzino, sistemi di smistamento)
  • Manufacturing (automotive, elettronica)
  • Healthcare (tracciabilità dei farmaci e bed-side applications).

La categoria Channel, infine, include i ricavi non direttamente attribuibili agli altri segmenti identificati.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale su Datalogic di Market Insight

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*