Dax al test dell’ex supporto dinamico

DAX

Il future sul Dax scadenza giugno 2019 rimane sopra della media a 21 sedute,  e a ridosso della trendline rialzista di breve-medio termine. Nel dettaglio, dopo un avvio a 12.073 e un minimo a 12.073, il derivato è tornato fino a 12.224, attestandosi alle 19 a 12.126 punti. La media mobile a 21 sedute passa ora a 12.020 punti, mentre lo Stocastico è fuori dall’ipervenduto e sopra la sua trigger. Il derivato si riallontana così dalla media mobile a 200 sedute che passa a 11.610 punti.

Nel breve, la tenuta di area 12.100 punti sarebbe ora un tentativo per il future di proseguire il movimento, che avrebbe come target successivi a 12.120, 12.135 e 12.150 punti. Poi 12.165, 12.180 e 12.200. Infine a 12.215, 12.230 e 12.250 punti. Per contro, la violazione di 12.100 segnalerebbe l’avvio di una flessione di breve in direzione di 12.080,, 12.060, 12.040, 12.020 e 12.000; poi 11.980, 11.960, 11.945, 11.930, 11.915 e la soglia di 11.900 punti.  M.M.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*