Debito in calo momentaneo: la recessione in tre scenari

Illustration and Painting

A cura di Maurizio Mazziero, MazzieroResearch
La linea rossa del grafico indica i valori ufficiali del debito pubblico, siamo a 2.345 miliardi (valore relativo a novembre e pubblicato da Banca d’Italia il 15 gennaio); NUOVO RECORD!
La linea grigia mostra l’evoluzione futura secondo le Stime della Mazziero Research (la tabella riporta l’affidabilità delle nostre stime).

Il debito di dicembre si mostrerà in un forte calo su valori che stimiamo intorno a 2.310 miliardi (intervallo di confidenza entro +/- 6 miliardi, leggermente più ampio per i numerosi aggiustamenti di fine anno) per poi tornare a salire in modo consistente nel primo semestre del 2019. Il debito a gennaio balzerà a 2.344 miliardi per portarsi a giugno in una fascia compresa tra 2.370 e 2.392 miliardi.

I dati ufficiali
Debito pubblico: 2.345 miliardi (RECORD)
Relativo a: novembre 2018
Pubblicato il: 15 gennaio 2018
Le stime Mazziero Research:
La stima a dicembre 2018
2.310 miliardi (forte diminuzione)
Intervallo confidenza al 95%
compreso tra 2.304 e 2.316 miliardi
Dato ufficiale verrà pubblicato il: 15 febbraio 2019
La stima a gennaio 2019
2.344 miliardi (forte aumento)
Intervallo confidenza al 95%
compreso tra 2.340 e 2.348 miliardi
Dato ufficiale verrà pubblicato il: 15 febbraio 2019
La stima a giugno 2019
Compreso tra 2.370 e 2.392 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Dato ufficiale verrà pubblicato il: 14 agosto 2019
 
LA RECESSIONE IN TRE SCENARI
RadioList: Mario Sechi intervista Maurizio Mazziero clicca qui per ascoltare il Podcast

La tabella mostra la possibile evoluzione del PIL 2019 suddivisa in tre scenari
Scenario 1: stagnazione
PIL annuale: -0,2%.
Scenario 2: ritorno alla crescita
PIL annuale: tra 0,3 e 1,0%.
Scenario 3: continuazione recessione e recupero
PIL annuale: tra -0,1% e -0,6%
La Stima Mazziero Research 
PIL 2019: +0,3%