Digital Magics, l’analisi di Websim

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

Trimestrali

A cura dell’Ufficio studi di Websim.it

Digital Magics è una società fondata nel 2003 che dal 2008 ha assunto la veste di incubatore di progetti digitali per start up innovative ad alto valore tecnologico.

Il suo compito è quello di fornire servizi di accelerazione per imprese emergenti, fornendo consulenza e mettendo a disposizione una rete di contatti e professionisti esperti.

La società offre un supporto strategico nell’ambito dello sviluppo del modello di business digitale, dell’espansione commerciale e del digital marketing, e mette a disposizione servizi logistici ed infrastrutture tecnologiche (come sale prova, reti a banda larga, macchinari per test), ma anche legali, amministrativi e finanziari.

Digital Magics è quotata sul mercato Aim Italia dal 31 luglio 2013, e ha sedi in diverse città italiane: Milano, Bari, Napoli, Palermo e nel territorio del Triveneto.

In un’ottica di internazionalizzazione, la società ha aperto una filiale anche a Londra, denominata “Digital Magics iStarter”, nata a seguito dell’accordo con iStarter.

Azionariato e portfolio partecipazioni

I principali azionisti sono StarTIP  (22,73%), Alberto Fioravanti (11,25%), Garage Start Up (6,35%), Innogest SGR (5,7%), Marco Gay, attuale amministratore delegato (4,33%).

Il mercato possiede il 33,6% del capitale.

La società è una dei principali azionisti di Talent Garden, il più grande operatore in Europa nell’ambito del co-working nel campo dell’industria e servizi digitali.

Il portfolio di Digital Magics ricomprende 63 società; 31 sono start up e 9 piccole e medie imprese innovative.

Le società partecipate sono in tutto 79 (16 non più operative). Otto partecipazioni sono state acquisite nel corso del primo semestre 2018.

Ultime notizie

Lo scorso 14 ottobre Digital Magics ha comunicato di avere ceduto il 9% delle quote detenute in Talent Garden alla società Heroes, azionista di maggioranza, e rimanendo in possesso del 10%. L’operazione ha permesso di realizzare una plusvalenza di 3,2 milioni di euro pari a 9 volte l’investimento iniziale. Si è trattato della più importante “exit” ovvero disinvestimento effettuato dalla società negli ultimi anni.

La società ha di recente lanciato Eli Wms, un sistema Cloud che consente di ottimizzare la gestione del magazzino aziendale sviluppato dalla startup Phc Bene, della quale Digital Magics possiede una quota pari al 15%. Il sistema rende più snelli ed efficienti i trasporti diminuendo i tempi e i costi del processo e permette di gestire  i magazzini in qualsiasi parte del mondo avvalendosi solo di una connessione ad internet.

Sul fronte collaborazioni, Digital Magics ha siglato un accordo con Auchan Retail Italia, Cisco, Nava Design, Nexi, RDS 100% GRANDI SUCCESSI, SisalPay e UBI Banca per lo sviluppo di “Magic Wand Retail Revolution”, il primo programma di accelerazione per l’innovazione del settore retail.

Con Fastweb ha invece lanciato una call for innovation (un programma per la selezione e l’innovazione) rivolta a start up e piccole e medie imprese. Lo scopo è quello di sviluppare progetti inerenti al 5G, la rete del futuro.

Una startup del portafoglio, Hyperloop Transportation Technologies, ha siglato un’importante partnership in Cina con la società Tongren Transportation & Tourism Investment Group, del governo della Repubblica Popolare Cinese.  L’accordo ha per oggetto la costruzione del primo Hyperloop, un sistema di trasporto per persone e merci in grado di viaggiare ad una velocità senza precedenti, garantendo affidabilità e sicurezza.

Strategia di investimento 

Digital Magics punta a consolidare la propria presenza in Italia e, tramite Talent Garden, ad espandersi all’estero, per garantire alle imprese incubate anche una concreta possibilità di internazionalizzazione.

Il piano di investimento prevede la valorizzazione e l’incremento del portafoglio start up attraverso la conclusione di nuove partnership, anche a livello internazionale, e il rafforzamento di quelle già in essere.

Saranno effettuati nuovi programmi di accelerazione e “open innovation”, volti a promuovere la collaborazione fra le diverse start up e fra queste e l’industria interessata al mondo dell’innovazione.

Ultimi risultati di bilancio 

La società ha terminato il primo semestre 2018 con un sensibile aumento dei ricavi (+106% rispetto al primo semestre 2017) a 1,43 milioni di euro.

L’Ebitda è arrivato a 36 mila euro (-420 mila euro nello stesso periodo dello scorso anno).

L’Ebit è in crescita di 0,6 milioni di euro, anche se rimane negativo per 0,3 milioni. Stesse considerazioni per il risultato netto, negativo per 1,1 milioni di euro, ma sempre in miglioramento su base annua (-1,3 milioni di euro alla fine del primo semestre 2017).

La posizione finanziaria netta è negativa per 1,4 milioni di euro (era 2,4 milioni al 31 dicembre 2017).

Coperture analisti

Dopo la pubblicazione dei dati semestrali, Banca Akros ha confermato la raccomandazione Buy con target price a 8,3 euro che, al prezzo attuale, implica un upside  pari al 32%.

La vendita del 9% di Talent Garden ha permesso la realizzazione di una importante plusvalenza, pari a 3,2 milioni di euro e, nello stesso tempo, il mantenimento di una quota maggioritaria pari al 10%. L’impatto sul bilancio sarà molto positivo portando alla realizzazione di un profitto dopo anni di perdite.

Share this post: