Energie rinnovabili, copertura Sace da 4,2 mld. Le utility da monitorare

La copertura Sace per i finanziamenti del cosiddetto Green Deal prevede una dotazione da 4,2 mld di euro per il periodo 2020-23 (470 mln nel 2020).
Come scritto nel precedente articolo, il Decreto semplificazioni include alcune misure a sostegno dello sviluppo investimenti collegati al Green Deal, tra le quali anche i finanziamenti Sace.

Le garanzie pubbliche per gli investimenti in rinnovabili, economia circolare, imprenditoria, riduzione dell’uso della plastica e rigenerazione urbana (tra gli obiettivi principali) sono un elemento positivo a sostegno del settore nei prossimi anni (vantaggi attesi su ulteriore riduzione del costo dei finanziamenti con la garanzia statale).

I titoli coinvolti

Tra i titoli italiani più coinvolti, fanno notare gli analisti di Equita, ci sono sia quelli delle società attive direttamente nel settore dell’energia rinnovabile, come Enel, Erg, Falck Renewables, Alerion, Iniziative Bresciane, sia le municipalizzate come A2a, Hera, Iren ed Acea. Per i temi di economia circolare, waste, water e distribuzione elettrica) fari invece puntati su Terna per gli investimenti in potenziamento reti (necessarie per la transizione energetica).

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*