Etf, Credit Suisse AM debutta a Piazza Affari sul mercato ETFPlus

borsa italiana

Credit Suisse Asset Management, uno dei principali provider europei di fondi e mandati passivi, debutta oggi sul mercato ETFplus di Borsa Italiana con quattro Etf:  Etf (CSIF (IE) MSCI USA ESG Leaders Blue UCITS ETF B USD, CSIF (IE) MSCI World ESG Leaders Blue UCITS ETF B USD, CSIF (IE) MSCI USA Blue UCITS ETF e CSIF (IE) B USD, MSCI World ESG Leaders Blue UCITS ETF BH EUR).

La quotazione dei quattro nuovi ETF di Credit Suisse Asset Management porta a 1.275 il numero totale degli strumenti disponibili sul mercato ETFplus, di cui 1.059 ETF e 216 ETC/ETN.

L’AUM del mercato ETFplus nel mese di gennaio ha raggiunto il record di 89,89 miliardi di Euro. Da inizio anno ETFplus ha raggiunto inoltre un nuovo record anche per i contratti conclusi nei primi due mesi dell’anno, pari a 1.252.700, in aumento del 48,44% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Inoltre, nel corso del 2019 su ETFplus è stata raccolta la cifra record di 11,45 miliardi di Euro.

Credit Suisse Securities Sociedad de Valores SA sarà lo specialista incaricato a supporto della liquidità dei quattro ETF, divenendo il tredicesimo market maker attivo sul mercato ETFplus.

Pietro Poletto, Global Head of Fixed Income Products and Co-Head of Equity, Funds & Fixed Income, Secondary Markets di Borsa Italiana ha commentato:“Siamo lieti di dare oggi il benvenuto su ETFplus di Borsa Italiana a Credit Suisse Asset Management, che con la quotazione di 4 nuovi ETF, diventa il ventitreesimo emittente sul mercato ETFplus di Borsa Italiana. La quotazione di questi nuovi strumenti è un’ulteriore conferma della continua crescita e centralità di ETFplus nel panorama economico nazionale e internazionale”.

Emanuele Bellingeri, Responsabile Credit Suisse Asset Management Italia, ha detto:“Sono orgoglioso di portare gli ETF in Borsa Italiana. Con MIFID sono uno strumento indispensabile, entrato a fare parte dei portafogli del grande pubblico. Come Credit Suisse Asset Management siamo sempre attenti a queste tendenze e vogliamo venire incontro alle esigenze sia della clientela istituzionale sia della clientela private”.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*