Etf, Lyxor progetta il China Government Bond RQFII

ETF

Lyxor ha annunciato di aver appena ottenuto dall’S&P Dow Jones Indices (S&P DJI) la licenza per utilizzare lo S&P China Sovereign Bond 1-10 Year Spread Adjusted Index come sottostante di un ETF, che permetterà a Lyxor di lanciare e quotare in Europa un ETF sui China Government Bond.
Lo S&P China Sovereign Bond 1-10 Year Spread Adjusted Index è composto da Bond sovrani emessi dalla People’s Republic of China, con una scadenza compresa tra 1 e 10 anni e scambiati su uno dei seguenti listini: la Borsa di Shanghai, lo Shenzen Stock Exchanges, il Chinese Interbank Market. L’indice ha attualmente uno yield to maturity del 3.2% in Renminbi e una duration media di 4.2 anni.
Mentre la Cina è la seconda economia mondiale e possiede il terzo più grande mercato obbligazionario su scala mondiale, l’accesso al suo mercato obbligazionario è tuttora limitato per gli investitori stranieri.

“La progressiva liberalizzazione del mercato finanziario cinese ha offerto maggiori accessibilità e flessibilità agli investitori internazionali che cercano di investire nella seconda economia mondiale”, commenta Heather McArdle, Director of Fixed Income Indices at S&P Dow Jones Indices. “Dato che gli investitori europei cercano sempre più un’esposizione sulla Cina attraverso le azioni, siamo felici di concedere la licenza per lo S&P China Sovereign Bond 1-10 Year Spread Adjusted Index a Lyxor per permettergli di includere i bond governativi della Cina nel loro paniere di strumenti e per facilitare la diversificazione di portafoglio degli investitori.”

Grazie ai sei miliardi di CNY RQFII (onshore Renminbi) concessi di recente dallo State Administration of Foreign Exchange (SAFE), Lyxor può ora programmare il lancio di un nuovo UCITS ETF che sarà gestito da Fortune SG, joint-venture cinese sussidiaria di Lyxor con sede a Hong Kong.