Eurizon Capital lancia il comparto E. EasyFund SLJ Global FX sulle valute

Eurizon Capital (gruppo Intesa Sanpaolo) introduce nella propria gamma d’offerta un prodotto innovativo che individua le opportunità d’investimento attraverso un portafoglio di valute, basato su un’analisi top-down dei mercati globali, avvalendosi delle expertise di Eurizon Slj Capital, società di asset management con sede a Londra.

Nel dettaglio, Eurizon EasyFund Slj Global Fx è un comparto di diritto lussemburghese istituito da Eurizon Capital e gestito da Eurizon SLJ Capital che mira a ottenere risultati positivi, indipendentemente dall’andamento dei mercati, investendo principalmente nelle valute globali e minimizzando il rischio di perdite in conto capitale.

Le valute rappresentano una soluzione d’investimento liquida e flessibile nella quale si incorporano le dinamiche macroeconomiche globali. Allo stesso tempo le strategie focalizzate sul mercato dei cambi presentano una correlazione molto bassa, a volte negativa, con le asset class tradizionali offrendo pertanto notevoli benefici in termini di diversificazione di portafoglio.

“Abbiamo individuato in Stephen Li Jen e Fatih Yilmaz gli interlocutori ideali per portare avanti un progetto di sviluppo internazionale, grazie alle loro consolidate e riconosciute competenze nella gestione valutaria, nell’analisi e nella ricerca macroeconomica. Eurizon EasyFund SLJ Global FX è il primo prodotto che nasce da questa collaborazione e che introduce nella nostra gamma d’offerta una nuova tipologia di expertise”, ha detto Tommaso Corcos, ad di Eurizon Capital.

Secondo Stephen Li Jen, ad di Eurizon SLJ Capital LTD, “adottiamo un orientamento di medio periodo attraverso analisi top-down per catturare i trend macroeconomici, tuttavia possiamo implementare anche strategie tattiche di trading per sfruttare le opportunita’ d’investimento di breve termine. Adottiamo una metodologia discrezionale ma sottoponiamo costantemente le nostre view a stress-test che prendono in considerazione dati economici, politiche monetarie e andamento dei prezzi di mercato”.