Euro-Dollaro: la Germania fa pressioni sulla Bce. L’analisi di Vontobel Certificati

germania bce

Lo scorso 5 maggio la Corte Costituzionale tedesca ha dichiarato legittimo il programma di acquisto di Titoli di Stato portato avanti dalla BCE. Accogliendo alcuni ricorsi però, l’istituzione ha anche stabilito che la Banca Centrale Europea dovrà fornire entro tre mesi prova della proporzionalità degli acquisti effettuati. Nel caso di mancata spiegazione, la Banca Centrale della Germania (Bundesbank) avrebbe la possibilità di non partecipare più all’esecuzione e all’implementazione del programma di acquisto.

L’Effetto

Al momento della notizia, l’EUR/USD ha virato al ribasso. Graficamente, i prezzi si trovano inseriti in una fase laterale compresa tra 1,08 e 1,10. Proprio quest’ultimo livello risulta una coriacea resistenza che respinge i corsi da aprile 2020. In tal senso, si deve considerare come la zona di 1,10 corrisponda all’area di transito della media mobile semplice a 200 giorni: il “centro di gravità” del cambio da maggio 2018. L’area a 1,07, dove passa la linea di tendenza che collega i minimi del 15 agosto a quelli del 12 novembre 2018, potrebbe far tornare i compratori, i quali avrebbero la possibilità di effettuare un nuovo test dell’ostacolo grafico e psicologico a 1,10.

A cura di Vontobel Certificati

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*