Euro Stoxx Auto al test del supporto statico di lungo termine. Gli Etf a Milano

L’auto non sfugge dal Coronavirus, che ha costretto ad annullare anche il Salone dell’Automobile di Ginevra in programma il prossimo 5 marzo e che invece quest’anno non si terrà. L’ennesimo colpo a un settore già in crisi per il drastico calo delle vendite in Cina che, inesorabilmente, si è riflesso nelle quotazioni dell’indice Euro Stoxx Automobiles & Parts, benchmark di riferimento per i titoli azionari del comparto automotive europei.

Il paniere è infatti sceso nell’intraday del 28 febbraio in area 390 punti, a ridosso del supporto statico di lungo periodo, come è possibile notare dal grafico sottostante elaborato su base weekly.

I prossimi obiettivi tecnici dello Stoxx Auto

Da punto di vista operativo però, se quota 390 si dovesse dimostrare un valido livello di sostegno per i corsi potremmo assistere a un rimbalzo tecnico, complice il forte ipervenduto che cartatterizza il posizionamento degli indicatori, a cominciare dall’Rsi a 14 settimane E al rialzo i prossimi obiettivi, in tal caso, diventerebbero quota 410 prima e 420 punti in seguito. Stop loss, molto rigido, sotto quota 390.

Gli Etf a Piazza Affari sullo Stoxx Auto

A Piazza Affari su questo paniere è disponibile il seguente Etf: Lyxor Stx Eu600 Auto&Part Ucits Etf Acc (Isin FR0010344630, Ter 0,30%).    G.R.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*