Fib, avanti piano ma avanti

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

fib logo

Sesta candela bianca consecutiva per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza marzo 2019, chedopo aver oltrepassato la trendline discendente a 18.700 ha incrociato al rialzo a quota 18.655 la media mobile a 21 sedute e a 18.870 l’analoga media a 50 giorni. Un movimento che, complice l’ancora ampia distanza dalla zona di ipercomprato tecnico dei principali indicatori e oscillatori, favorisce un ulteriore allungo dei corsi.

In quest’ottica i prossimi obiettivi sono individuabili in prima battuta in area 19.500/19.670 e, successivamente, nell’area compresa tra la soglia dei 20.000 punti e quota 20.170, dove a inizio ottobre era stato aperto un gap ribassista.

Per contro, l’eventuale ritorno del derivato al di sotto della soglia dei 18.780 punti innescherebbe una nuova discesa delle quotazioni con obiettivi a quota 18.500 in prima battuta e poi a ridosso dei minimi in area 18.000/17.815.     G.R.

 

 

Share this post: