Fib in cerca di conferme dell’uptrend

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

fib logo

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza marzo 2019, resta per ora graficamente inserito in un canale ascendente che sembra ben supportato dalla media mobile a 50 giorni al momento passante per 18.900 punti ma che, per allungare ulteriomente il passo, deve oltrepassare la resistenza dinamica di medio periodo ora transitante per quota 19.500.

Operativamente, una volta eventualmente confermato il sorpasso di questo ostacolo i successivi target del derivato sono individuabili in prima battuta a quota 20.150 e, in seguito, nella zona a ridosso dei 20.500 punti. Per contro, l’eventuale ritorno del derivato al di sotto della soglia dei 18.900 punti innescherebbe una nuova discesa delle quotazioni con obiettivi a quota 18.665 in prima battuta e poi a ridosso dei minimi in area 18.500/18.360.       G.R.

 

Share this post: