Fib in cerca di un valido supporto

fib logo

Seconda seduta consecutiva all’insegna dellìalta volatilità per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib, sceso fino a un minimo intraday di 22.345 punti, salvo poi risalire fino a 22.885, per poi, infine, archiviare la giornata a ridosso dei 22.400 punti. Il trend resta quindiimpostato al ribasso. E visto che tutti i principali indicatori e oscillatori tecnici sono ancora distanti dalla zona di ipervenduto, è probabile un’ulteriore correzione dei corsi. In quest’ottica i prossimi target sono individuabili a 22.280 prima e in zona 22.000/21.840 poi, quest’ultimo minimo dello scorso 18 giugno. Per contro, oltre quota 22.670 è possibile un tentativo di recupero credibile con successivi target a 22.900/23.060.    G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Fib