Fib, rallenta la discesa ma l'impotazione resta al ribasso

fib logo

Violato, almeno nell’intraday, anche il supporto statico posto a 16.500 punti, il Fib, il future sull’indice Ftse Mib, è ora diretto verso il sostegno a quota 16.200 e, se pure queso non si dimostrasse un valido punto d’appoggio, il successivo target diventerebbe la soglia psicologica dei 16.000 punti base. Un movimento, quello di un ulteriore ribasso, tecnicamente plausibile vista l’ancora ampia distanza dalla zona di ipervenduto dei principali indicatori e oscillatori.

Per contro, nell’ipotesi in cui il derivato riuscirà a tornare al di sopra della media mobile a 50 giorni, attualmente passante per 16.685, si profilerebbe l’inizio di una ripresa con obiettivi a 17.000 prima e a quota 17.400 poi.   G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo fib