Fib, tiene il supporto sul livello 21.850

fib logo

Il mercato azionario italiano è ancora impostato al rialzo nel medio termine, sebbene la seduta odierna sia stata caratterizzata da un pattern Doji indicante una diffusa incertezza tra gli operatori. E pensare che la prima parte della giornata era stata piuttosto positiva per il Future sull’indice FTSE/MIB, con le quotazioni che si sono sempre mantenute nell’intorno dei 21.950 punti, quindi non lontano dai massimi annuali registrati la scorsa settimana. Nel pomeriggio, però, complice la debolezza della Borsa americana, i prezzi sono scesi fino all’importante supporto posto in area 21.850, livello dal quale sono rimbalzati con fatica.

E’ probabile che questa fase di ritracciamento possa estendersi ulteriormente nel brevissimo periodo, ma in compenso permetterà di confermare la positività della tendenza primaria in corso. La situazione tecnica, infatti, rimane rialzista con un indicatore Parabolic Sar sempre crescente, nonché un indicatore Macd che tende ad allontanarsi dal proprio Signal. E’ però altrettanto importante segnalare come l’oscillatore RSI continui a mantenersi nella propria area di “ipercomprato”, nell’intorno del valore 88.

I segnali di trading sul Fib

Dal punto di vista operativo, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 21.980 con target nell’intorno dei 22.105 punti, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 21.840 con obiettivo molto vicino al livello 21.665.
(A.A.)


L’andamento di breve termine del Future FTSE/MIB

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*