Fnm correrà a Piazza Affari in scia alla chiusura di Linate?

Da inizio 2019 Ferrovie Nord Milano (Fnm) si sta sostanzialmente muovendo lateralmente a Piazza Affari. Tuttavia, nei prossimi mesi il titolo potrebbe beneficiare di uno scossone rialzista in Borsa in scia alla prevista chiusura dell’aeroporto di Linate per ammodernamento e ampliamento della pista di atterraggio e decollo dal 27 luglio al 27 ottobre. La ragione? Molti utenti dello scalo milanese saranno costretti a spostarsi a Malpensa con la conseguenza che, molto presumibilmente, aumentaranno quanti faranno uso del Malpensa Express, treno che corre sui sui binari di Fnm. Che, anche a prescindere da questa prospettiva, resta il principale gruppo integrato nel trasporto e nella mobilità in Lombardia e il più importante operatore non statale italiano del settore.

I fondamentali e il quadro tecnico di Fnm

Dal punto di vista dei fondamentali, alla quotazione attuale, in base alle rilevazioni di Bloomberg, il ratio prezzo/utili è limiato al momento a 8,65 e il rendimento del dividendo è del 3,7%. Dal punto di vista tecnico Fnm deve però oltrepassare la resistenza statica di medio termine a 0,560 euro per intraprendere uno stabile uptrend con primi target in area 0,600/0,620 e poi a quota 0,650. Cruciale comunque posizionare uno stop loss a 0,510 euro, dove è posto il supporto statico di breve-medio periodo.        G.R.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*