Forex, deciso allungo dell’Euro/Dollaro in scia alla Bce

Il superamento della resistenza statica di medio periodo posta a quota 1,115 ha permesso all’euro/dollaro di proseguire, dopo il meeting della Bce in cui ha messo sul piatto altri 600 mld di euro per supportare l’economia dell’Eurozona per l’emergenza Covid, nel movimento all’interno del canale rialzista intrapreso l’ultima settimana di maggio. E dal punto di vista tecnico è probabile un ulteriore allungo, eventualmente dopo una “salutare” fase laterale di consolidamento di breve termine che possa consentire agli indicatori tecnici di allontanarsi dalla zona di ipercomprato.

I prossimi target tecnici dell’Eur/Usd

In quest’ottica, dal punto di vista operativo, al rialzo i prossimi obiettivi tecnici dell’Eur/Usd sono individuabili in prima battuta in zona 1,140 e in seguito in area 1,150/1,155.

Per contro, nel caso in cui quota 1,124 dovesse essere violata al ribasso, si profilerebbe un probabile ritorno delle quotazioni dell’Eur/Usd in zona 1,110, prima e in area 1,1065/1,1035 poi.

Il trend dell’Eur/Usd nel medio termine

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*