Ftse Mib in trading range, ma tra le big cap non mancano le opportunità

borsa italiana

Il FtseMib ha disegnato un white spinning top che prosegue l’alternanza di giornate negative e positive che va avanti da sei sedute. Questo equilibrio fra acquirenti e venditori è molto evidente nel grafico giornaliero con i prezzi si muovono da 40 sedute all’interno di un range di 2.000 punti fra 16.300 e 18.300.

A Piazza Affari tornano i volumi e la volatilità dopo che il divieto di short selling è stato revocato a partire da Martedì 19. E’ stata una settimana ricca di spunti e eventi che abbiamo analizzato e commentato qui.

Operativamente abbiamo in portafoglio un titolo del settore finanziario che si avvicina al take profit. A inizio settimana proveremo a incrementare l’esposizione puntando sul rimbalzo di una azione sotto pressione

Tra i titoli interessanti in ottica di breve termine segnaliamo:

Telecom Italia che lascia sul terreno l’11.11% nelle ultime cinque sedute. I prezzi mostrano timidi segnali di reazione disegnando una candela white spinning top.

Netta inversione della forza relativa per Enel che archivia in rialzo tutte le cinque sedute settimanali (+11.27%). I prezzi si riportano così a contatto con la resistenza in area 6.5 euro. Possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello.

Diasorin prosegue l’incredibile rally che ha generato un apprezzamento del 10.1% nelle ultime cinque sedute e del 30.59% a maggio. Attendiamo un rapido pull back che ci consenta di individuare un punto di ingresso a più basso rischio.

Prysmian mostra crescente forza relativa riportandosi a contatto con la resistenza a 19 euro. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale rialzista.

Unicredit disegna una candela Long white che esplode nella volatilità e nei volumi (i più elevati dal 31 marzo) che supera la trendline ribassista scaturente dai massimi relativi del 25 marzo. Possibile un ulteriore allungo verso 7 euro.

Banco BPM tocca nuovi minimi assoluti a 1.0115 euro. Dal grafico elaborato con www.bigshorthunter.it è evidente con il titolo diventa il più shortato dalle “mani forti” con 5 investitori che hanno aperto posizioni short superiori allo 0.5% del capitale.

Mediaset disegna un interessante Engulfing Bullish riconoscendo il supporto in area 1.38 euro. Possibile un tentativo di rimbalzo da questo livello.

A cura di Pietro Di Lorenzo, www.sostrader.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*