FtseMib prossimo al test di un importante supporto statico

borsa italiana

Il FtseMib ha disegnato una candela long black che riporta i prezzi verso la base del rettangolo che li ingabbia da due mesi. In particolare da 41 sedute i corsi si muovono all’interno di un range di circa 1.500 punti fra area 19.000 e 20.500 punti.

Quella di venerdì scorso è stata una seduta particolare condizionata dalla scadenza contemporanea di contratti derivati: futures su indici opzioni su indici opzioni su azioni. Da qui i volumi e la volatilità in espansione.

La settimana si è conclusa in ribasso per le principali borse mondiali nonostante tre elementi positivi:

  • Le rassicurazioni della Federal Reserve che i tassi resteranno bassi a lungo.
  • L’annuncio di Donald Trump dell’uscita imminente di un vaccino per il Covid.
  • .Il forte incremento del prezzo del petrolio.

Nonostante tutto questo le Borse chiudono in rosso probabilmente spaventate da una seconda potente ondata di Coronavirus che potrebbe costringere a nuovi lock down.

Tra i titoli interessanti in ottica di breve termine si segnala:

Inwit prosegue il rally che ha generato un apprezzamento del 15.62%  s settembre. I prezzi si riportano a contatto con la resistenza chiave in area 9.5 euro. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale rialzista.

Nexi mostra crescente forza relativa riportandosi a contatto con i massimi assoluti toccati mercoledì  a 17.46 euro. Il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

Grande forza anche per Banca Mediolanum che archivia la settima seduta positiva nelle ultime otto. I prezzi si riportando verso il bordo superiore del rettangolo 6 – 6.9 euro. La fuoriuscita dei corsi da questo box, innescherà un violento movimento direzionale.

Diasorin disegna una long white che esplode nei volumi e nella volatilità a seguito del superamento della trendline ribassista scaturente dai massimi assoluti. Possibile un ulteriore allungo verso 180 euro.

Generali accelera la discesa disegnando una candela long black. Monitoriamo il supporto in area 12 euro sul quale potremmo assistere a un tentativo di reazione degli acquirenti.

Interpump testa la resistenza chiave in area 32 euro. Possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello.

A cura di Pietro Di Lorenzo, www.sostrader.it

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*