Gibus, sbarco a Piazza Affari previsto il 18 giugno

Gibus, il brand italiano protagonista del settore outdoor design di alta gamma, PMI Innovativa fondata nel 1982, ha iniziato il processo di quotazione delle proprie azioni ordinarie su AIM Italia. L’operazione, interamente in aumento di capitale, è rivolta esclusivamente a investitori istituzionali e professionali italiani ed esteri. L’ammissione è prevista per il 18 giugno.

Alessio Bellin, ad di Gibus: “Abbiamo scelto il mercato azionario per accelerare un percorso di crescita che costituisce la prosecuzione di una strategia che si è rivelata vincente negli ultimi 4 anni e che si basa su 4 pilastri: R&D, espansione internazionale del dealer network, brand awareness e ottimizzazione della capacità produttiva. Elevare il contenuto tecnologico e di design dei prodotti è la chiave per competere nel segmento high end del settore outdoor e rispondere alle esigenze del cliente finale di sempre maggior comfort nella fruizione degli spazi esterni. In un business B2B2C il dealer rappresenta non un cliente ma un partner strategico nel processo di vendita, installazione e manutenzione del prodotto: la nostra rete di GIBUS Atelier rappresenta un unicum nel panorama competitivo nazionale e internazionale e costituisce le solide basi della crescita storica e futura. Questo percorso di sviluppo, grazie ai capitali raccolti con la quotazione sul mercato AIM Italia, potrà essere accelerato attraverso l’acquisizione di aziende europee o italiane di piccola o media dimensione, con buona rete commerciale nei principali mercati europei anche su canali distributivi complementari”.

Con sede a Saccolongo (PD) e circa 170 dipendenti, Gibus opera nel settore Outdoor Design di alta gamma per HO.RE.CA. e residenziale, progettando su misura prodotti 100% Made in Italy e presidiando l’intera catena del valore. I ricavi 2018, pari a 34 milioni di euro, sono generati da tre linee di prodotto:

• Lusso High Tech (Pergole Bioclimatiche): 7,8 Euro milioni, 24%;
• Sostenibilità (Zip Screen): 3,8 Euro milioni, 12%;
• Design (Pergole, Tende da sole, Vetrate): 19,5 Euro milioni, 60%.

Gibus ha una quota di mercato consolidata in Italia e ha rafforzato la sua presenza in Europa: nel 2018 i ricavi esteri sono pari a 10,5 milioni (31%) e sono realizzati in particolare in Francia e area DACH. Gibus è presente in Italia e nei principali Paesi europei con una rete di oltre 330 Gibus Atelier (di cui oltre 80 all’estero), rivenditori autorizzati di prodotti a brand Gibus in esclusiva per il settore outdoor che generano circa l’80% dei ricavi 2018 e ai quali sono riservate iniziative di comunicazione, attività di formazione e aggiornamento, attività tecniche e di marketing, scontistica privilegiata e servizi aggiuntivi alla vendita tra cui il credito al consumo e il noleggio operativo.

Gibus è una PMI Innovativa che investe costantemente in R&D circa il 3% del fatturato e, con oltre 45 soluzioni tecniche brevettate e 26 modelli di design tutelati, ha definito nuovi standard di qualità nel settore proponendo una continua innovazione tecnologica e di prodotto.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*