GreenItaly1: ricavi preliminari semestrali in crescita del 13% per Prima Vera

GreenItaly1, Special Purpose Acquisition Company (SPAC) quotata sul mercato AIM Italia, ha annunciato che che Prima Vera (società oggetto della Business Combination annunciata in data 25 giugno 2015) ha reso noto che i ricavi preconsuntivi dei primi sei mesi dell’esercizio 2015 sono pari a 57,5 mln di euro, in crescita del +13% rispetto al 30 giugno 2014.

Prima Vera ha inoltre reso noto che performance si deve principalmente all’entrata a regime di importanti contratti di efficientamento energetico e all’avvio di nuovi contratti nell’area biomedicale. La relazione semestrale al 30 giugno 2015, redatta secondo i principi contabili ITA GAAP, verrà approvata dal Cda di Prima Vera convocato per il 30 settembre 2015 e sarà assoggettata a revisione contabile limitata.

Prima Vera, con un giro d’affari di 96 milioni di Euro nel 2014, è l’operatore di riferimento in Italia nel settore dell’efficienza energetica e nella fornitura di soluzioni integrate di energy management per strutture complesse. Fondata nel 2000 a Milano, offre soluzioni integrate di energy management, attraverso la progettazione, la realizzazione e il finanziamento di interventi di riqualificazione energetica (servizi di cogenerazione, trigenerazione e teleriscaldamento) con elevato contenuto tecnologico, nonché la gestione e manutenzione degli impianti e la fornitura di servizi connessi per strutture energivore complesse, mirate al contenimento dei consumi e delle emissioni inquinanti e al conseguimento di economie di spesa. Alla fine del 2014, Prima Vera si è aggiudicata un’importante commessa internazionale per operare in qualità di Energy Service Company (ESCO) nell’efficientamento energetico di tutte le strutture sanitarie pubbliche dello
Stato d’Israele.

GreenItaly1, la prima special purpose acquisition company (SPAC) specializzata nella green economy, ammessa alle negoziazioni sul sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, nasce con l’obiettivo di presidiare un settore che attrae l’interesse di investitori e che si distingue per la forte innovazione tecnologica e gli elevati tassi di crescita. Ha raccolto 35 milioni di Euro ed è promossa da VedoGreen S.r.l., società del gruppo IR Top specializzata nella finanza per le imprese della green economy, da IDEA CAPITAL FUNDS S.G.R. S.P.A. del Gruppo DeA Capital/De Agostini, uno dei principali operatori indipendenti italiani nel settore del private equity che gestisce tra gli altri un fondo di private equity specializzato nella green economy, e da Matteo Carlotti, già promotore della SPAC Made in Italy 1. Il team dei promotori si caratterizza per l’elevata complementarietà delle competenze maturate nei seguenti ambiti: green economy, capital markets, private equity, SPAC.