Guala Closures, l’effetto cambi affossa i conti del 1° trimestre. L’analisi di Market Insight

Il 2020 non è iniziato nel migliore dei modi per Guala Closures. Sebbene i ricavi e i risultati operativi abbiano mostrato una crescita grazie all’acquisizione di Closurelogic e alla diminuzione dei costi per le materie prime, le perdite sui cambi determinate dell’apprezzamento dell’euro hanno provocato l’ulteriore deterioramento del risultato netto con perdite salite a 6,1 milioni rispetto al rosso di 3,2 milioni nel primo trimestre del 2019. Poco rosee anche le previsioni per il prossimo futuro in quanto l’incertezza sui consumi determinata dalla pandemia di Covid-19 ha indotto il management della società ad aspettarsi risultati in calo anche nel secondo trimestre. Ecco di seguito l’analisi di Market Insight.

        1. MODELLO DI BUSINESS
        2. ULTIMI AVVENIMENTI
        3. CONTO ECONOMICO
        4. BREAKDOWN RICAVI
        5. STATO PATRIMONIALE
        6. RATIOS
        7. STRATEGIA
        8. OUTLOOK
        9. BORSA

Modello di Business

Il Gruppo Guala Closures opera nella produzione di chiusure in alluminio tramite la divisione Closures, core business del Gruppo specializzata nella produzione di chiusure:

  • safety, che riducono al minimo il pericolo di contraffazione, impedendo il “rabbocco” o la sostituzione del prodotto;
  • luxury, per prodotti innovativi di fascia alta, realizzate in modo personalizzato su proposta o progetto del cliente;
  • standard (roll on) create comprimendo la chiusura (necessariamente di alluminio) intorno alla filettatura della bottiglia mediante appositi rulli;
  • in alluminio per vino;
  • per il settore farmaceutico.

Il Gruppo opera anche nella produzione di flaconi, bottiglie e miniature in pet tramite la divisione PET, che però non è considerata parte del core business del gruppo.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi di Market Insight.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*