I Buy di oggi da A2a a Ovs

BUY

Per gli analisti di Equita Sim valgono un buy A2a con prezzo obiettivo di 1,76 euro in scia ai risultati del 2017 (Ebitda in linea con le attese e debito inferiore), Atlantia con fair value di 30,10 euro (oggi i risultati preliminari del 2017), Brembo con target price di 15 euro in scia al possibile interessamento per Magneti Marelli, De Longhi con obiettivo di 26,60 euro (miglioramento del momentum della top-line e valutazione interessante), Fila con target di 21,20 euro (l’ad Candela si è detto pronto a comprare la quota della sorella), Leonardo con prezzo obiettivo di 11,80 euro (eccessiva compressione dei multipli), Luxottica con obiettivo di 11,80 euro dopo che le autorità antitrust di Europa e Usa hanno comunicato il via libera incondizionato all’aggregazione con Essilor, Ovs con target price di 8 euro (BC Partners ha ceduto Coin a Centenary, newco di cui è socio anche Beraldo, ad di Ovs) e Tenaris con target di 15,70 euro nonostante i dazi sull’acciaio e sull’alluminio proveniente dall’estero preannunciati da Trump.

Ancora, Banca Imi valuta buy d’Amico International Shipping con prezzo obiettivo di 0,41 euro dopo i risultati del 2017 e Piaggio con target di 3,10 euro in scia ai dati sulle immatriclazioni di veicoli a due ruote in Italia a febbraio, cresciute del 5%. Giudizio add inoltre per A2a con prezzo obiettivo di 1,30 euro, Biesse con obiettivo di 50,50 euro, alzato dai precedenti 43,20 euro dopo i risultati preliminari del 2017, Atlantia con fair value di 30,20 euro, Generali con obiettivo di 17,80 euro in scia al ricevimento di due offerte per Generali Leben e Unicredit con target di 20,10 euro, alzato dai precedenti 20 euro dopo i risultati trimestrali.

Mediobanca assegna un outperform ad A2a con prezzo obiettivo di 1,76 euro, Amplifon con obiettivo di 14,50 euro dopo i risultati in linea con il consesus, Autogrill con target price di 13,60 euro (nonostante i deboli dati sulla ristozione Usa), Bper Banca con obiettivo di 6 euro (l’Npe ratio lordo potrebbe scendere al 13,5/14%), Brembo con target price di 16,20 euro, Danieli con fair value di 26,20 euro (primo semestre dell’esercizio 2017-2018 in calendario al 6 marzo), Fiat Chrysler Automobiles con obiettivo di 22 euro, Moncler con target di 32,30 euro (intervista al ceo Ruffini), Prima Industrie con obiettivo di 39 euro (oggi i risultati del 2017) e Tenaris con target di 17,50 euro.

Infine, Citi ha assegnato un buy a Poste Italiane con target price di 8 euro dopo la pubblicazione del nuovo piano industriale.      G.R.