I Buy di oggi da Anima Holding a Unipol

BUY

Per gli analisti di Banca Imi valgono un buy Autogrill con target price di 12,30 euro in scia alla guidance sull’Ebitda, CNH Industrial con prezzo obiettivo però ridotto a 12,20 euro dai precedenti 14,40 euro dopo i risultati trimestrali e la guidance per i prossimi mesi, Mediobanca con fair value di 9,90 euro anche in questo caso dopo i risultati (nel caso specifico del secondo trimestre 2018/2019), Telecom Italia con target di 0,61 euro (Vivendi chiede ai sindaci Telecom di convocare l’assemblea a febbraio), Unicredit con obiettivo di 15,40 euro in scia alla conferma dei target per l’esercizio in corso e Unipol con fair value di 4,90 euro dopo i risultati del quarto trimestre 2018 e la vendita di Unipol Banca a Bper.

Sempre Banca Imi giudica inoltre add Banca Generali con target price di 24,30 euro dopo la trimestrale, Buzzi Unicem con prezzo obiettivo di 19,80 euro in scia ai dati preliminari sulle vendite realizzate lo scorso anno, Sias con fair value di 14,40 euro dopo un roadshow del gruppo all’estero e Ubi Banca con target di 3,90 euro in scia ai risultati trimestrali.

Ancora, Banca Akros valuta buy Anima Holding con target price di 5,40 euro in scia ai dati sulla raccolta di gennaio in linea con il consensus, Banca Ifis e doBank con prezzo obiettivo rispettivamente di 22 euro e 13,90 euro in vista dei risultati del 2018 in calendario oggi, Intesa Sanpaolo con fair value di 2,50 euro ricevuto la decisione finale della BCE riguardante il requisito patrimoniale da rispettare a partire dal 1° marzo 2019 a livello consolidato, a seguito degli esiti del Supervisory Review and Evaluation Process, Iren con target di 2,70 euro (il comune di Torino, scondo Reuters, sarebbe pronto a votare a favore del nuovo patto degli azionisti), Piaggio con prezzo obiettivo di 3,10 euro in scia alle vendite in India a gennaio e Recordati con obiettivo di 39,10 euro in vista dei risultati del 2018 in calendario oggi.

Sempre per Banca Akros valgono poi un accumulate Banca Farmafactoring con obiettivo di 5,70 euro dopo i risultati del 2018, Banca Mediolanum con target di 6 euro in vista dei risultati del 2018 in calendario oggi, Banca Sistema con fair  value di 2,30 euro dopo i risultati del precedente esercizio, Fincantieri con obiettivo di 1,65 euro in vista di una possibile importante commessa dal Brasile, Inwit con fair value di 7,24 euro (WindTre potrebbe vendere una quota di minoranza del proprio portafoglio torri) e Unicredit con target di 14,50 euro dopo il Supervisory Review and Evaluation Process da parte della Bce.

Proseguendo, Mediobanca assegna un outperform ad Atlantia con prezzo obiettivo di 25,20 euro dopo che il Tar del Lazio ha annullato i decreti ministeriali con cui Tesoro e Mit (ministero Infrastrutture e trasporti) avevano sospeso gli incrementi tariffari 2014-2018 della Società Autostrada Tirrenica (Sat), controllata da Autostrade per l’Italia (gruppo Atlantia), Autogrill con prezzo obiettivo di 11,30 euro dopo i risultati preliminari dell’esercizio 2018, Banca Generali con fair value di 23,50 euro (quatro trimestre 2018 migliore delle stime), Buzzi Unicem con obiettivo di 21 euro in scia alla trimestrale, CNH Industrial con prezzo obiettivo di 13 euro, Enel con target di 5,70 euro (inizio dei lavori per la costruzione in Brasile del più grande parco eolico del Sud America) e Fincantieri con target price di 1,70 euro (la crisi diplomatica tra Italia e Francia non giova però al deal con Stx France).