I Buy di oggi, da Autogrill a Sias

BUY

Banca Akros assegna un Buy a CNH Industrial con target price di 12,60 euro in scia al lancio di una nuova struttura organizzativa per accelerare crescita e redditività a livello globale, focalizzata sui suoi cinque segmenti operativi globali (Agriculture, Commercial & Specialty Vehicles, Construction, Powertrain e Financial Services), Leonardo con prezzo obiettivo di 13,25 euro nonostante possibili controversie in Kuwait su una commessa del 2016, Prima Industrie con fair value di 33 euro (Joseph Lee è salito al 10%) e Telecom Italia con obiettivo di 0,90 euro (convocato per il 29 marzo l’assemblea di bilancio che dovrà anche decidere sulla richiesta del primo azionista Vivendi di rivedere a suo favore i rapporti di forza nel Cda).

A Mediobanca gli Outperform sono su Autogrill (target price a 12.9 euro e a 12.3 euro per Banca Imi, mentre per Equita è Buy a 11.7 euro) la cui controllata Usa Hms Host è colpita dallo shutdown, Banca Generali (tgt a 24 euro), Enel (tgt a 5.4 euro) che potrebbe essere tra i quattro concorrenti per la rete di distribuzione in Danimarca, Eni (tgt a 21 euro, a 19,5 per Equita e a 19 euro per Kepler) che aumenta le esplorazioni in Medio Oriente.

A Kepler Cheuvreux sono Buy su Anima (tgt a 5.5 euro, stesso target per Equita e 5.1 euro per Banca Imi), Bper (tgt a 4.3 euro) e Ivs Group (tgt a 14.1 euro); poi Cerved (tgt a 10 euro), Generali (tgt a 17.5 euro, per Imi Add a 16.2 euro), Prysmian (tgt a 24 euro) e Sias (tgt a 16.2 euro).

Gli analisti di Banca Imi sono Buy su Lu-Ve (tgt a 15.2 euro dal precedente di 15.1 euro) dopo l’acquisizione di Al Air Ex, Erg (tgt a 23 euro) dopo l’acquisizione di un campo fotovoltaico da 51 MW.

A Equita i Buy sono su Hera (tgt a 3.2 euro), Iren (tgt a 2.8 euro), Banco Bpm (tgt a 3.1 euro) dopo l’intervista del Ceo Castagna, Telecom Italia (tgt a 0.64 euro) che sarebbe interessata agli asset di BT Italia.