I dati sull’economia Usa e il petrolio guidano la corsa al rialzo

A cura di David Jones – Chief Strategist Capital.com

La prima intera settimana di trading nel mese di febbraio potrebbe presentarsi in certo modo più tranquilla per gli investitori, rispetto alla precedente. La scorsa settimana abbiamo infatti assistito a molta volatilità, guidata dai dati economici statunitensi. La decisione di non alzare i tassi lo scorso venerdì era stata ampiamente prevista, ma il tono più cauto della Federal Reserve statunitense sui futuri aumenti dei tassi è stato ben accolto dai mercati azionari. I dati sulla disoccupazione di venerdì scorso, 1 febbraio, hanno superato le previsioni, confermando una disoccupazione ai minimi e determinando una chiusura forte per i mercati azionari.
 
La stagione degli utili negli Stati Uniti inizia a concludersi questa settimana, ma dobbiamo ancora vedere i dati di Google (Alphabet) e Twitter. Gli investitori sembrano tuttavia ancora felici di acquistare ai minimi sui mercati azionari, ma con il Dow Jones superiore di 4.000 punti rispetto al livello di poco più di un mese fa, i mercati azionari sono alla ricerca di una correzione tardiva. È comunque difficile capire da dove arriverà il catalizzatore. In questa settimana. comunque, il calendario economico non prevede eventi importanti, salvo, forse, il fatto di considerare degna di nota la decisione sui tassi della Bank of England, attesa per giovedì.
 
Il petrolio ha registrato un altro inizio positivo della settimana, raggiungendo i massimi dalla fine di novembre. Come per le azioni, questo è un altro mercato che ha goduto di una corsa incredibile dai minimi di dicembre e dove investitori e trader sono felici di acquistare qualsiasi debolezza. Dopo una brusca fase di vendite nell’ultimo trimestre dell’anno scorso, il petrolio potrebbe costituire uno degli interessanti fattori di recupero per il resto del 2019, sebbene un ulteriore rafforzamento del greggio potrebbe esercitare pressioni su eventuali significativi guadagni sul mercato azionario.