I dieci "Dogs of the Dow" per il 2017

Verizon, Pfizer, Chevron, Boeing, Cisco System, Coca-Cola, Ibm, Exxon Mobil, Caterpillar e Merck. Questi i dieci “Dogs of the Dow” per il 2017, i cosiddetti cani dell’indice Dow Jones, una tecnica di stock picking elaborata da Michael O’Higgin. Una strategia semplice da replicare e caratterizzata da discreti risultati storici.

La strategia è elementare e sintetica:

  • L’ultimo giorno dell’anno si rapporta il prezzo di ogni titolo azionario del paniere Dow Jones con il relativo dividendo staccato, in modo da calcolare il rendimento immediato (dividend yield) offerto da ciascuna società
  • Si elencano in ordine decrescente i valori del rapporto dividendo-prezzo
  • Si acquistano i primi dieci titoli della classifica in modo equi-pesato, ossia assegnando lo stesso ammontare monetario a ogni titolo.

La logica di questa strategia è quella di selezionare, all’interno del paniere Dow Jones, i titoli che esprimono il maggiore valore “dividend yield” e che si presuppone possano essere quelli maggiormente sottovalutati e quindi in grado di sovraperformare il mercato nel corso dell’anno.

Anche la gestione della posizione è semplice, dal momento che i titoli devono essere mantenuti ininterrottamente in portafoglio un anno intero, quindi fino al 31 dicembre 2017, e senza alcun tipo di stop loss.

Anche FinanzaOperativa ha però elaborato una strategia sui “cani”, scegliendo però i titoli tra le blue chip del Ftse Mib. Clicca qui per vedere lo stock picking.