Il Fib riprende fiato prima di allungare di nuovo il passo

fib logo

Avanti, ma lentamente e con estrema cautela. Questa la marcia del Fib, il future sull’indice Ftse Mib conscadenza dicembre, che dopo aver riaggiornato ieri il massimo da inizio anno a 22.625 punti, si è sostanziamente assestata in trading range poco al di sopra dei 22.500 punti. Una dinamica più che salutare, come deto nel precedente articolo di questa rubrica, visto anche l’ipercomprato tecnico che ormai da giorni caratterizza il posizionamento dei principali indicatori tecnici.

Dal punto di vista operativo, oltre il suddetto top, i successivi target sono individuabilia 22.750 in prima battuta e poi nell’area a ridosso della soglia dei 23.000 punti. Per contro, l’eventuale conferma della violazione del supporto statico di brevissimo periodo posto a quota 22.400 favorirebbe una correzione dei corsi verso 22.250 prima, 22.040 poi e ancora in zona 21.925/21.915.       G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
Fib