Il Fib supera al rialzo il canale ascedente. I prossimi target

fib logo

Accelera ulteriormente il passo il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza marzo 2019, che nell’intraday dell’ultima seduta della settimana ha oltrepassato a 20.685 punti anche la resistenza dinamica scendente, limite superiore del canale rialzista all’interno del quale si muovono i corsi da inizio anno.

Un movimento che sta rapidamente portando il derivato sempre più in prossimità del test della soglia tecnica e psicologica a quota 21.000. Certo, ormai tutti i principali indicatori e oscillatori tecnici sono entrati in territorio di ipercomprato, il che potrebbe comportare una prossima fase laterale di consolidamento di breve termine o, addirittura, una mini-correzione. Tuttavia, finchè non sarà eventualmente violato il supporto a quota 20.500 l’impostazione di fondo resta rialzista.

Per contro, l’eventuale violazione del supporto statico di breve termine a 20.500 punti (stop loss o stop and reverse da adottare) potrebbe proiettare le quotazioni in zona 20.360 prima e a ridosso dei 20.000 punti in seguito.       G.R.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*