Il Fib torna a registrare segnali di ribasso

fib logo

Nuovo segnale potenzialmente ribassista per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza giugno 2019, che nella seduta odierna ha registrato la violazione del supporto dinamico ascendente di breve termine passante per 20.635 punti e l’incrocio al ribasso a quota 20.885 delle medie mobili a 21 e 50 giorni. Una situazione che potrebbe prima riportare i corsi a testare l’area di supporto statico in area 20.130/20.140 punti e poi in zona 19.800.

Per assistere invece a una credibile inversione rialzista, il future dovrà per contro oltrepassare le suddette medie mobili, oltre le quali i successivi target diventerebbero in prima battuta quota 21.200, in seguito l’area a ridosso dei 21.500 punti e ancora eventualmente in zona 21.750. Per contro, l’eventuale nuovo cedimento di 20.500 spingerebbe il future prima in zona 20.130 e poi al di sotto della soglia dei 20.000 punti.       G.R.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*