Investire in private market per contrastare i cambiamenti climatici

A cura di Samantha Steele, Director, Investment Research, Private Markets Emea di Russell Investments

Oggi il cambiamento climatico è riconosciuto come un grave rischio sistemico che influenzerà l’economia globale e i portafogli di investimento in modi che non possiamo ancora immaginare o prevedere in modo chiaro. Di conseguenza rappresenta anche una delle principali criticità per la sostenibilità dei portafogli di investimento esistenti e per gli investimenti futuri.

Gli investitori sono sempre più consapevoli del fatto che una maggiore variabilità climatica e una maggiore frequenza di eventi meteorologici estremi potrebbero avere effetti considerevoli sulle imprese. Si è inoltre sviluppata una maggiore consapevolezza sulla necessità di passare da un’economia basata sui combustibili fossili a un’economia a basse emissioni di carbonio. Sono dunque numerosi i Paesi che si stanno affrettando a implementare il cambiamento, creando una forte domanda di energie rinnovabili e delle relative infrastrutture.

Private market, lo strumento ideale in questo contesto

In questo momento storico, il settore dei private market è idealmente posizionato per fornire i finanziamenti necessari alla transizione energetica. I private market offrono interessanti opportunità in termini di profilo di rischio/rendimento e consentono di esercitare una forte influenza sugli asset e sulle imprese oggetto di finanziamento. Sono quindi un canale ideale per chi vuole avere un impatto positivo su questioni ambientali e sociali, compresi i cambiamenti climatici. Per raggiungere l’obiettivo dell’Accordo di Parigi e limitare l’aumento delle temperature globali, sarà necessario incrementare in modo progressivo e significativo la spesa in energie rinnovabili. Si stima che ciò richiederà oltre 13 mila miliardi di dollari, che dovranno essere investiti in nuove attività di generazione di energia entro il 2050, di cui ci si aspetta che il 77% provenga da fonti rinnovabili.

Perché investire oggi nella transizione climatica?

1. Il passaggio a un nuovo sistema energetico genererà una serie di opportunità e il mondo delle energie rinnovabili cercherà di raggiungere gli obiettivi di riduzione della carbon footprint e produrre energia più sostenibile.
2. Esigenze di investimento a lungo termine: le opportunità più attraenti si trovano nei campi delle infrastrutture e della tecnologia. Queste attività, tra cui l’eolico e il solare, puntano specificamente a rallentare il riscaldamento globale. Soluzioni di stoccaggio, gas naturale rinnovabile, isolamento del carbonio, elettrificazione sono altri esempi di investimenti che favoriranno la transizione verde.
3. Costruire un portafoglio “a prova di futuro”: le allocazioni su infrastrutture collegate al cambiamento climatico possono rafforzare i portafogli generando proventi e flussi di cassa, fungendo da elemento di diversificazione e come difesa contro le dislocazioni che si verificheranno nella transizione verso un’economia meno dipendente dalle energie fossili.
4. Fare la differenza con i private market: investire nei private market permette un impiego puntuale e mirato del capitale, oltre a dare la possibilità di agire secondo le proprie priorità e convinzioni. Per chi ha obiettivi in ambito ambientale, sociale e di governance (Esg), questo tipo di investimenti può essere un modo efficace per avere un impatto misurabile

Non va tuttavia dimenticato che sebbene gli investimenti nei private market possano diversificare il rischio, generare alpha e flussi di cassa, è importante non sottovalutare le complessità associate a questi investimenti, tra cui differenze regionali, illiquidità, mancanza di trasparenza, regolamentazioni territoriali differenti. Data l’ampia gamma di opportunità e rischi, è importante collaborare con strutture che abbiano accesso a una rete di partner e professionisti altamente qualificati e in grado di cogliere le opportunità. Tutti questi fattori saranno fondamentali per avere successo nell’asset class delle energie rinnovabili, che si sta avviando su un percorso di crescita e maturità.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*