ITCup 2019, ecco la quarta classifica

Si conclude la quinta ed ultima settimana dell’ITCup 2019 e viene pubblicata la quarta ed ultima classifica parziale. Lunedi 3 giugno, alle ore 11, verrà annunciata la classifica finale e il vincitore della 21esima edizione, come sempre su Investv.

Il primo posto è occupato ancora saldamente da Nicolò Pegoraro con la straordinaria performance del +68,09%.
Ritrova la seconda posizione il “Mago” del trading, Tony Cioli Puviani, con la performance del +38,57%.
Per la prima volta sul podio troviamo Luigi Piva, con la performance del +30,75%.

Una menzione d’onore per il 4° classificato, Raffaele Defina, e la sua performance del +20,75%.
Perde una posizione in classifica, ma si conferma solido in termini di performance Luca Padovan, con il suo +20.75%.
6° posizione occupata dal padre del primo classificato, Luigi Pegoraro, che recupera molte posizioni portando la sua performance al +20,62%.
Scivola al 7° posto, perdendo qualche punto percentuale, Fabrizio Minciotti, con un +19,39% che comunque si merita i nostri complimenti: in altre edizioni una performance del genere sarebbe valsa il primo posto.

Per la classifica completa visita www.itcup.it

Il commento dell’organizzatore
Ora possiamo affermare che queste performance sono le più solide delle ultime venti edizioni. Le prime dieci posizioni sono occupate tutte da performance positive e le prime 7 da performance superiori al 20%.
“Non era mai successo, e la cosa più incredibile è che non si vedono molti spike o trade della vita: le performance sono frutto di money management e programmazione” commenta Ascanio Strinati, presidente ed organizzatore ITCup.

Il terzo classificato
Questa settimana Ascanio Strinati racconta la storia di Luigi Piva, terzo classificato odierno. Luigi Piva è un trader professionista e gestore basato a Londra. Aveva partecipato a delle precedenti edizioni dell’ITCup e nel 2010 aveva vinto la categoria Future.
La particolarità della sua operatività è l’utilizzo dei trading system.
La sua performance del 30,75%, in un mese, è la prova che i certificati sono uno strumento compatibile anche con trading system.

Il fattore chiave è conoscere lo strumento: ogni strumento ha i suoi pro e contro, ma conoscerli permette al trader di ampliare le soluzioni con cui operare. Un certificato infatti può essere utilizzato come visto anche da un trader abituato ad operare con i Futures, con i pregi che non vi sono margini dei Futures e non serve aprire un conto in dollari.

Il commento dello sponsor
Francesca Fossatelli, Responsabile Public Distribution Vontobel Italia commenta “Questa classifica è una piacevole sorpresa anche per Vontobel”, ed aggiunge “sappiamo che l’efficienza dei nostri prodotti permette di ottenere tali straordinarie performance, anche più elevate di quelle che è possibile ottenere con altri strumenti alternativi quali ETF o Future, l’ITCup ne è la dimostrazione e lo ha dimostrato sul campo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*